Bienvenue Kums: “Pronto per affrontare il Milan”

Bienvenue Kums: “Pronto per affrontare il Milan”

Presentato l’ultimo acquisto dell’Udinese: il centrocampista belga classe ’88 prelevato (in prestito) dal Gent

A poche ore dalla scadenza del calciomercato l’Udinese ha piazzato il colpaccio. Sven Kums, centrocampista belga classe ’88, è arrivato in Friuli in prestito dal Gent, con l’obiettivo di illuminare il gioco bianconero. “E’ un acquisto importante, con esperienza internazionali di rilievo – ha spiegato in sede di presentazione il direttore sportivo Nereo Bonato -. E’ un profilo di primissimo piano che può aiutare l’Udinese a fare il salto di qualità“.

Kums, in estate si era parlato di un interessamento da parte del Napoli e di altri club importanti. Conferma?

Personalmente non ho mai parlato con questi club, comunque io sono molto felice di essere qui.

Qual è stato il suo impatto con i nuovi compagni di squadra?

Mi trovo molto bene, il mio inserimento è stato molto facile. Tutti i compagni di squadra mi hanno aiutato molto. E sicuramente il fatto di non essere giovanissimo mi aiuta a inserirmi più velocemente. La squadra è molto tecnica, ci sono buonissimi giocatori da questo punto di vista. Ma c’è bisogno anche di motivazioni e anche la tattica gioca un ruolo molto importante.

Sente di avere responsabilità nei confronti dei più giovani?

Sì, la squadra è giovane e sono qui per mettermi a disposizione. Una delle mie caratteristiche è proprio quello di fare in modo che i miei compagni possano dare il meglio.

Cosa le ha chiesto Iachini?

Mi ha spiegato che la tattica in Italia è molto importante, ma credo che prima di darmi delle indicazioni chiare desideri vedermi in allenamento, visto che sono arrivato da pochi giorni.

Lei ha un curriculum importante alle spalle, ma è emozionato all’idea di giocare in Serie A? E sarebbe pronto per scendere in campo già domenica contro il Milan?

Per me è un sogno poter lavorare in Italia, perchè la serie A è un campionato di grande livello e ho sperato di venirci anche in passato. Penso di essere pronto per la partita di questo weekend e spero arrivi presto domenica.

Parliamo di ruolo: regista o anche mezzala?

Solitamente gioco davanti alla difesa, il mio compito è quello di far girare la palla.

A Udine abbiamo avuto due grandi interpreti in questo ruolo: Johan Walem e David Pizarro. Li conosce e a chi assomiglia?

Conosco molto Walem, mi ha anche scritto questa settimana se darmi qualche suggerimento su ristoranti e luoghi da visitare. Credo che ci assomigliamo, ma lui è mancino.

Da piccolo c’era un giocatore al quale si ispirava?

Zinedine Zidane. Poi quando si è ritirato, altri punti di riferimento importanti sono stati Xavi, Iniesta e Pirlo che è un grandissimo giocatore.

Nella rosa c’è un talento croato sul quale si crede molto: Balic. L’ha visto?

E’ un giocatore eccellente, mi fa pensare a Pirlo, anche se vista la giovane età

Nel suo curriculum ci sono molti gol: sono arrivati da calci da fermo o su azione?

In entrambi le situazioni. Ci sono punizioni, rigori, conclusioni dalla distanza…

La nazionale belga è un suo obiettivo?

Sono stato selezionato tre volte, senza mai scendere in campo. La nazionale belga ha molti giocatori validi, soprattutto nel mio ruolo. Il mio scopo, dunque, è quello di mettermi in mostra per cercare una chance.

Infine, ci dà qualche notizia sulla sua famiglia?

Sono sposato, ma non ho bambini. Ho già fatto un’esperienza biennale all’estero, in Olanda. Mi piace molto il centro di Udine. Se avete consigli su buoni ristoranti, sono pronto a riceverli (sorride, ndr).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy