Rigori che sorridono, l’Udinese è la prima italiana a vincere il Memorial Quinocho

Rigori che sorridono, l’Udinese è la prima italiana a vincere il Memorial Quinocho

Dopo l’1-1 nei tempi regolamentari, i bianconeri conquistano il Trofeo battendo il Celta Vigo ai calci di rigore. A segno Adnan, Ewandro (autore del pareggio) e Fofana

Ci sono voluti i calci di rigore, ma alla fine l’Udinese ha centrato l’impresa: per la prima volta, infatti, una squadra italiana è riuscita a vincere il Memorial Quinocho, storico Trofeo istituito dal Celta Vigo per ricordare un manager, soprannominato proprio Quinocho, assassinato nella sede del club nel 1988 durante una rapina. Dopo l’1-1 messo a segno nei primi 90 minuti, frutto delle reti di Maxi Gomez allo scadere del primo tempo e di Ewandro a quattro minuti dal termine del match, i bianconeri hanno alzato il Trofeo dopo aver battuto ai rigori di team di Unzuè per 3-2. Decisivo l’errore nel finale dell’attaccante svedese Guidetti, così come le realizzazioni di Adnan, Ewandro e Fofana e la parata di Bizzarri (entrato dopo l’intervallo) su Hernandez. Aldilà del risultato, la prestazione dei bianconeri non è stata eccelsa, ma ha fornito qualche segnale in positivo, segno che la squadra è in crescita in vista del primo impegno ufficiale di Coppa Italia contro il Frosinone (calcio di inizio sabato alle 20.45 allo stadio Friuli).

CELTA VIGO (3-5-2): Ivan Villar (1′ st Ruben Blanco), Jonny, Mallo, Roncaglia; Radoja (18′ st Brasi), Maxi Gomez (29′ st Guidetti), Sergi Gomez (1′ st Cablar), Lobotka (18′ Hernandez), Jozabed; Iago Aspas, Pione Sisto (18′ st Hjulsager). A disp.: Sergio, Fontas, Costas, Beauvue, Pampin. All. Juan Carlos Unzue.

UDINESE (4-4-2): Scuffet (1′ st Bizzarri), Widmer (7′ st Wague), Danilo (1′ st Angella), Nuytinck, Pezzella (9′ st Bochniewicz); De Paul (1′ st Ingelsson), Hallfredsson (1′ st Fofana), Balic, Matos (29′ st Garmendia); Lasagna (1′ st Adnan), Thereau (15′ st Ewandro). A disp.: Borsellini, Vasko, Varesanovic, Djoulou. All. Luigi Delneri.

Arbitro: Ignacio Iglesias Villanueva. Assistenti: Alfonso Costoya, Enrique Enriquez. Quarto uomo: Enrique Ramos.

Marcatori: nel pt 45′ Maxi Gomez; nel st 41′ Ewandro.

PRIMO TEMPO

1′: è iniziata la sfida tra il Celta Vigo e l’Udinese.

5′: prima azione offensiva per l’Udinese: va via sulla destra Widmer, la difesa del Celta chiude in corner. Sulla bandierina si presenta De Paul, ma il cross dell’argentino viene intercettato dai padroni di casa. Azione senza ulteriori sviluppi.

9′: il Celta prova a spingere, sempre dalla corsia destra: Mallo mette in mezzo per Jozabed, la difesa dell’Udinese respinge. Sugli sviluppi, ancora Celta in avanti con lo stesso Jozabed, al quale viene fischiata la posizione di fuorigioco.

12′: cross Iago Aspas, il pallone assume una traiettoria velenosa, è bravo Scuffet a deviare il pallone sopra la traversa.

18′: scambio Pezzella-Matos sulla corsia mancina: l’ex Palermo crossa al centro dal limite del lato corto sinistro dell’area per Thereau, che viene anticipato da Roncaglia. L’Udinese comincia ad alzare il ritmo.

22′: l’Udinese conquista metri preziosi: buona intesa tra Widmer e De Paul sulla fascia destra, protagonisti di due azioni offensivi nel giro di pochi secondi. Ma la difesa del Celta chiude tutti gli spazi in avanti.

26′: intervento preciso di Pezzella su Maxi Gomez, proiettato in area friulana. L’ex Palermo si sta rivelando uno degli uomini più in forma nell’undici bianconero. In ombra, invece, Thereau.

28′: l’Udinese spinge sull’acceleratore: Pezzella arriva sul fondo, mette un pallone in mezzo per Lasagna che non riesce ad arrivare sul pallone. L’azione prosegue con una nuova occasione per i friulani: diagonale di Hallfredsson che finisce fuori di poco.

34′: il Celta batte tre calci d’angolo consecutivi dalla sinistra con Pione Sisto: l’ultimo si trasforma in un possibile assist per Iago Aspas, ma Scuffet anticipa lo spagnolo bloccando il pallone.

39′: l’Udinese beneficia di un calcio di punizione dalla trequarti per fallo di Jonny su Thereau. Sul punto di battuta si presenta De Paul, che crossa al centro ma l’azione viene fermata per posizione di fuorigioco di Thereau.

43′: passaggio centrale sbagliato da parte del Celta che viene intercettato da Matos. Il brasiliano entra in area celeste e viene atterrato, ma l’arbitro lascia proseguire tra le proteste di Matos che chiedeva il rigore. Sul prosieguo corpo a corpo tra Iago Aspas e Pezzella: l’arbitro Villanueva ammonisce l’esterno bianconero.

45′: cross dalla destra del Celta, interviene Nuytinck che non libera l’area, ma di fatto fornisce un assist a Maxi Gomez: lo spagnolo devia in rete da pochi passi, battendo un incolpevole Scuffet.

FINE PRIMO TEMPO

SECONDO TEMPO

1′: Delneri effettua cinque cambi: fuori Scuffet, Danilo, Hallfredsson, De Paul e Lasagna, dentro Bizzarri, Angella, Fofana, Ingelsson e Adnan. Si riparte dall’1-0 a favore del Celta.

1′: due cambi anche per il tecnico Unzuè: Cabral prende il posto di Sergi Gomez e Ruben Blanco sarà il portiere del secondo tempo al posto di Ivan Villar.

4′: ammonito Radoja per fallo su Fofana.

7′: qualche problema per Widmer che chiede il cambio. Probabile problema al flessore della gamba destra. Delneri inserisce al suo posto Wague.

9′: si registra un altro cambio nelle file bianconere: il giovane difensore Bochniewicz prende il posto di Pezzella (tra i migliori in campo).

13′: il Celta mantiene il possesso palla, con l’Udinese costretta a presidiare il territorio.

15′: Delneri concede mezzora anche Ewandro che prende il posto di Thereau in attacco.

18′: tre cambi anche mister Unzuè: entrano Hjulsager, Hernandez e Brasi per, rispettivamente, Pione Sisto, Lobotka e Radoja.

25′: il Celta mantiene il pallino del gioco, i bianconeri faticano a uscire dalla loro metà campo.

27′: passaggio in orizzontale del Celta che viene intercettato da Ewandro: il brasiliano scatta verso l’area e a pochi passi dal limite viene atterrato da Roncaglia.

28′: Adnan batte la punizione ma il pallone sbatte sulla barriera.

29′: nel Celta Guidetti prende il posto di Maxi Gomez. Nell’Udinese Garmendia viene schierato al posto di Matos.

33′: ultimi cambi per i padroni di casa: dentro Fontas, Costa, Beauvue, Wass e Pampin per Jonny, Mallo, Iago Aspas, Roncaglia e Jozabed.

41′: pareggio firmato da Ewandro! Cross dalla sinistra di Adnan, Garmendia entra in area e tiene a bada un difensore del Celta, il pallone finisce sui piedi del brasiliano che da dentro l’area, dopo un primo tiro ribattuto, scarica un destro che si infila alle spalle di Ruben Blanco.

44′: il Celta prova subito a riportarsi in vantaggio con Guidetti, ma l’Udinese chiude tutti gli spazi. In caso di parità il Trofeo verrà assegnato ai calci di rigore.

45′: tre minuti di recupero decisi dall’arbitro Villanueva.

FINE SECONDO TEMPO

La gara proseguirà con i calci di rigore.

Udinese sul dischetto con Adnan: con il cucchiaio spiazza Ruben Blanco.

Celta sul dischetto con Hernandez: para Bizzarri!

Traversa di Balic!

Costas sul dischetto: non sbaglia! 1-1

Ewandro sul dischetto: esecuzione perfetta: 1-2

Cabral sul dischetto: pallone altissimo sopra la traversa!

Angella sul dischetto: pallone parato da Ruben Blanco

Wass sul dischetto: conclusione bassa e lenta che si infila alle spalle di Bizzarri. 2-2.

Fofana sul dischetto: rincorsa lunga e pallone che passa sotto il corpo di Ruben Blanco. 2-3.

Guidetti sul dischetto: traversa ed errore fatale per lo svedese che consegna il Trofeo Quinocho all’Udinese!

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy