Luci a San Siro?

Luci a San Siro?

Commenta per primo!

L’Udinese a San Siro negli anni si è sempre fatta rispettare offrendo prestazioni di alto livello, uscendo in diverse occasioni sconfitta ma togliendosi in qualche circostanza pure delle belle soddisfazioni. Come dimenticarsi le storiche vittorie ottenute su quel terreno, ma pure spettacolari pareggi come quel 4-4 tra Milan e Udinese impossibile da scordare.

Tante, tantissime le emozioni vissute a San Siro. Ricordare poi che nella scorsa stagione,che non verrà ricordata di certo tra le più belle dei bianconeri friulani, l’Udinese sia stata capace di eliminare dalla Coppa Italia sia il Milan che l’Inter giocando entrambi i match in trasferta, dà un po’ di morale in più alla truppa di Stramaccioni che si appresta ad affrontare due gare cosi delicate in condizioni non certo ideali.

Tra qualche infortunio di troppo e la condizione generale che non è certo delle migliori l’Udinese per uscire con qualche punto in tasca da Milano è chiamata ad un impresa, anzi a due imprese contro due squadre che non stanno di certo entusiasmando ma proprio per questo ancora più pericolose. Il Milan di Inzaghi ha estrema necessità di tornare alla vittoria, ha gli stessi punti in classifica dell’Udinese e sappiamo benissimo che quando questo genere di squadre in un modo o nell’altro debbano ottenere dei punti diventa estremamente complicato impedirglielo.

Anche l’Inter galvanizzata dal ritorno in panchina di Roberto Mancini non può più lasciare dei punti importanti per strada, 17 punti in classifica per una squadra come quella nerazzurra, che punta ad arrivare almeno nelle prime tre posizioni, sono un bottino di certo non entusiasmante.

Considerando tutto questo, ci mancava solo la designazione dell’arbitro Valeri per Milan-Udinese di domenica pomeriggio per chiudere il cerchio, arbitro che evoca brutti ricordi in casa friulana.

L’Udinese deve solo concentrarsi e pensare di potersela giocare al massimo delle proprie attuali possibilità, poi quel che sarà sarà, l’importante sarà dimostrare di essere all’altezza e di non aver dimenticato come si può realizzare un impresa in uno stadio prestigioso come San Siro. Ricordiamoci del carattere e della mentalità vincente che l’Udinese ha mostrato negli anni quando è entrata in campo a San Siro. Gol bellissimi, pesanti, realizzati dai vari Poggi, Muzzi, Jorgensen, Fava, Di Natale, Denis e altri grandi giocatori bianconeri che hanno lasciato il segno su questo terreno. Gente che sa con che spirito e con che mentalità sia necessario affrontare questo genere di squadre per tornare a casa con dei punti importanti.

Questo doppio impegno milanese non dev’essere vissuto male dalla squadra di Stramaccioni, sono due match difficili ma non impossibili, c’è la ghiotta occasioni di poter rilanciarsi alla grande in un campionato che finora ha visto l’Udinese brillare solo a sprazzi.  Strama e Stankovic conoscono bene questo stadio e chi meglio di loro può dare preziosi consigli ai più giovani della rosa bianconera. Viviamo in modo costruttivo questo miniciclo di fuoco che attende i bianconeri, senza timori reverenziali e ricordandosi che è in partite di questo livello che si dimostra la propria forza, L’importante sarà uscire dal campo senza rimpianti, giocandosela al massimo.

MASSIMO LIVA
©Mondoudinese

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy