L’Udinese a San Siro in cerca di risposte per il futuro

L’Udinese a San Siro in cerca di risposte per il futuro

Salvezza virtuale, ma nessun calo di tensione in casa bianconera nonostante l’appuntamento ravvicinato con l’Inter: serve convocare Pozzo. Per De Canio e per molti giocatori

Nemmeno il tempo di godersi la vittoria salvezza sulla Fiorentina, che subito c’è l’Inter. L’Udinese non vuole rilassarsi, De Canio in primis lo ha chiesto ai suoi. Del resto la conferma del tecnico e di parte dei giocatori passa proprio da queste ultime quattro gare. Chiaro che il giudizio dev’essere più ampio, ma inevitabilmente l’ultimo impatto sarà quello che rimarrà più impresso, nel bene e nel male.

E mentre per De Canio i tifosi bianconeri sono tutti dalla sua (il sondaggio è un plebiscito per il tecnico), in società si attende prime di prendere una decisione definitiva. Intanto non c’è però nessun accordo scritto con nessun altro allenatore, a discapito di qualche uscita sui soliti siti internet. E questo è dalla parte di Gigi, che sa che per rimanere i suoi ragazzi devono rispondere presente da qui alla fine. Importeranno i punti, ma anche le prestazioni.

Intano il primo appuntamento è l’Inter di Mancini, uscita ridimensionata anche quest’anno e già rivolta a un futuro altrettanto incerto.

Per il tecnico lucano non mancano i dubbi. Solo in difesa tutto è a posto, col rientro di Felipe che aggancerà Danilo ed Heurtaux; in mediana invece i grossi grattacapi, con la fascia sinistra praticamente sguarnita. Adnan squalificato, Armero ufficialmente affaticato, Pasquale disponibile che si gioca il posto con Edenilson. De Canio ha sottolineato ancora il suo pensiero: ogni giocatore deve agire nella posizione a lui più consona, ergo dovrebbe essere Pasquale a giocare (e sarebbe anche un bel premio alla sua professionalità). Poi c’è l’atro dubbio su Badu, non al meglio, che potrebbe lasciare spazio a Hallfredsson. Quindi Kuzmanovic e Fernnades e davanti Thereau e Zapata.

Usare indenni da San Siro, al di là degli interpreti è questo che De Canio chiede: per il sigillo matematico sulla salvezza e per il futuro. Suo e dei giocatori.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy