L’Udinese regge un tempo, poi sgarfa in difesa e scivola

L’Udinese regge un tempo, poi sgarfa in difesa e scivola

L’Udinese tiene un tempo, poi la Lazio prende le misure e e Ciro Immobile dal dischetto sblocca una gara dove la squadra bianconera si era chiusa a sgarrare dietro. Purtroppo per i friulani mancano gli attaccanti e centrocampisti che facciano gioco adesso sono 4 punti nel 2017 su 27.

Commenta per primo!

Quatro punti per l’Udinese nel 2017. Questo il non di certo biglietto da visita esaltante con cui la squadra di Delneri (che cerca di gettare acqua sul fuoco delle prime polemiche), ripresenta dinanzi alla Lazio. La prima squadra della capitale (in attesa del derby di Coppa Italia con la Roma che può valere quasi una stagione), vuole i punti che la dividono dal furto posto, l’ultimo utile per arrivare in Champions.

LA PARTITA  Inzaghi sceglie il 4-3-3, con poco turnover in vista del derby di Coppa Italia in programma mercoledì sera, in avanti Keita, Felipe Andreson e Immobile. Anche Delneri opta per il 4-3-3, Matos, Thereau e Zapata formeranno il tridente offensivo.
La Lazio imposta, l’Udinese gioca con lanci lunghi e con un Matos che si sacrifica molto. Prova a comandare il gioco la Lazio, ma fa fatica negli ultimi venti metri. Al 13′ prima grande occasione: inserimento di Patric su passaggio filtrante di Felipe Anderson, il laziale va al tiro da posizione defilata, ma la palla colpisce l’esterno della rete.
Al 15′ Pallone in mezzo di Lulic per Immobile, Samir devia quanto basta e manda in angolo. Primo quarto d’ora solo di marca laziale, l’Udinese comunque tiene. Al 24′ si vede l’Udinese. Ci prova Thereau di testa su uno spiovente in area, ma è troppo debole e la palla finisce a lato.
Al 28′ Azione insidiosa della Lazio che arriva in area di rigore con Felipe Anderson, la palla finisce ad Immobile che prova un passaggio al centro di potenza ma nessuno ci arriva.
Diversi comunque gli errori in fase di impostazione da parte di entrambe le squadre. La Lazio controlla il gioco ma non riesce ad impensierire una buona Udinese.

SI RIPRENDE senza cambi dopo un primo temo avido di occasioni vere, equilibrato. Lazio che prende coraggio e soprattutto prende possesso della metà campo bianconera, anche se azioni vere da rete sono carenti. L’Udinese cerca di riprendere le posizioni, ma la prima squadra della capitale continua a restare.
Delneri esce uno spento Thereau e manda dentro Fofana, cambiando così anche modulo. Doppio cambio invece per la Lazio. Entrano Basta e Milinkovic-Savic per Patric e Hoedt. Inzaghi azzecca tutti i cambi e al al 75′ Adnan ne combina una in area con un toccodi man segnalato dall’addizionale.
Rigore battuto da Ciro Immobile che non sbaglia.
AL 82′ Prova l’Udinese a dare una scossa alla propria partita e a portarsi in avanti guadagnando metri. Non riesce per ora a concludere a rete. Al 85′ Accelerazione di Fofana che arriva sul fondo e prova a mettere in mezzo, non ci arriva nessuno e spazza la difesa laziale.

SS Lazio v Udinese Calcio - Serie ACONCLUSIONI L’Udinese tiene un tempo, poi la Lazio prende le misure e e Ciro Immobile dal dischetto sblocca una gara dove la squadra bianconera si era chiusa a sgarrare dietro. Purtroppo per i friulani mancano gli attaccanti e centrocampisti che facciano gioco adesso sono 4 punti nel 2017 su 27.
Ora la Juve in casa, già tutto esaurito, ma di juventini. L’Udinese non rischia la salvezza, ma come detto è sempre più tristemente anonima.

PILLOLA STATISTICA: La Lazio ha segnato sette gol su rigore in questo campionato, solo la Roma ne ha realizzati di piu’ (nove).

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy