L’Udinese riconquista fiducia e tifosi davanti all’Euro-Atalanta

L’Udinese riconquista fiducia e tifosi davanti all’Euro-Atalanta

Sotto di una rete al 42′ del primo tempo, i bianconeri pareggiano i conti a inizio ripresa grazie a Perica. Debutto dal primo minuto per il giovane Balic

L‘Udinese rialza la testa. E lo fa al cospetto di una delle squadre più importanti della serie A: l’Atalanta. In un pomeriggio dal cielo variabile e dal tifo intenso – sia in Curva Nord che nel settore ospiti, gremito più che mai -, la formazione di Gigi Delneri ha cancellato la brutta prestazione con il Bologna di sette giorni fa e ha conquistato un punto prezioso, che, in attesa delle gare del pomeriggio, l’avvicina ulteriormente al decimo posto occupato dalla Sampdoria (attualmente a +2 dai friulani). Sul fronte bergamasco, rimandata, invece, la festa per la qualificazione all’Europa League, che comunque rimane a un passo.

Tre novità importanti nell’undici di partenza di Delneri, di cui una è una vera sorpresa: a centrocampo, infatti, accanto ad Hallfredsson e Jankto viene proposto dal primo minuto Balic, esordio assoluto per il croato. A farne le spese Badu che parte dalla panchina. In difesa, invece, con Angella non al top per un problema al piede, torna centrale Felipe accanto a Danilo, con Widmer a destra e Adnan (preferito a Gabriel Silva) a sinistra. In attacco “riposo” per Thereau, sostituito da Perica. Nessuna novità, invece, nell’undici di Gasperini, costretto a rinunciare a ben a 7 uomini tra squalifiche (Conti e Freuler) e infortuni (Dramè, Kessie, Konko, Hateboer e Zukanovic). Inizio vibrante del match con le due formazioni che si affrontano a viso aperto. Al nono minuto si registra la prima occasione dell’incontro con De Paul che calcia un corner dalla sinistra e impegna Berisha sul primo palo. E’ bravo il portiere albanese a evitare che il pallone finisca alle sua spalle. Quattro minuti dopo, invece, si verifica un episodio da goal-line technology: Gomez conclude verso lo specchio, interviene Karnezis e sulla respinta del portiere greco ci prova Petagna, ma trova un attento Adnan che respinge proprio sulla linea di porta. Le squadre continuano a duellare, soprattutto a centrocampo dove l’Atalanta non risparmia qualche intervento ruvido ai bianconeri. Al 32′ un’altra occasione da rete per i padroni di casa: questa volta è Balic a tentare la conclusione dalla distanza, ma Berisha para a terra senza difficoltà. Al 37′ Raimondi, già ammonito, commette fallo su Zapata. L’arbitro lascia proseguire tra le proteste dei friulani. Quattro minuti dopo l’Atalanta passa in vantaggio: sugli sviluppi di un corner, Cristante si alza più in alto di tutti e di testa batte Karnezis. Ultima azione degna di nota della prima frazione. Dopo l’intervallo non c’è più Raimondi: al supo posto D’Alessandro. L’Udinese prova a reagire e dopo soli 8 minuti trova il pareggio grazie a Perica: il croato servito ottimamente da De Paul conclude centralmente, il tiro viene parato da Berisha e sulla respinta è lo stesso Stipe a ribadire in rete per l’1-1. Al 12′ Gasperini richiama Kurtic (già ammonito) per Bastoni e al 16′ Delneri effettua il primo cambio inserendo Kums per Balic, uscito tra gli applausi e i cori di incitamento da parte della Curva Nord. Al 17′ Gasperini esaurisce i cambi: fuori Gomez, dentro Mounier. Dieci minuti dopo Delneri sostituisce Zapata con Thereau. E al 31′ esce Perica per fare spazio al giovane Ewandro. Nel finale giallo per Hallfredsson: era diffidato, quindi salterà la trasferta a Crotone in programma domenica prossima alle 15. Nei minuti finali giallo anche per De Paul. Ultima segnalazione di una gara che accontenta tutti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy