L’ultima di Di Natale a Udine? Nessuno ci vuole pensare

L’ultima di Di Natale a Udine? Nessuno ci vuole pensare

Che Udinese-Sassuolo possa essere l’ultima di Totò Di Natale al ‘Friuli’ è più di una possibilità. Come già scritto, chi lo conosce bene afferma che alla fine rimarrà, ma per ora regna l’incertezza sul suo futuro. ‘deciderà lui cosa fare’ è la frase della società, del resto nessuno può costringerlo a rimanere. Il rapporto con Stramaccioni è solidissimo, cresciuto nei mesi: oggi, assieme a Deki (anche lui sul piede di partenza a quanto pare), è un vice del tecnico. E questo sarebbe il ruolo che potrebbe ricoprire il prossimo anno, aggiungendoci la possibilità di giocare quando se la sente per cercare di superare Meazza ed Altafini. Antonio+Di+Natale+Udinese+Calcio+v+UC+Sampdoria+oKuevfAhEbilTotò vuole soprattutto divertirsi, lo dice sempre. E qui subentra il club: solo una squadra competitiva potrebbe farlo divertire. Magari con Fabio Quagliarella a fianco. Il granata è l’unico giocatore per il quale il divin capitano ha speso sempre parole di elogio. Un record anche questo per uno che è conosciuto per essere un pignolo che vuole sempre migliorare sé stesso e i suoi compagni! L’alternativa a Udine si dice sarebbe in Italia: a Empoli, perché altrove non sembrano esserci interessamenti cveri ora che Vincenzo Montella (l’altro amico) sembra sul punto di lasciare Firenze. L’estero non pare essere nelle corde della famiglia, il punto centrale della vita di Totò. A giugno la risposta, col Sassuolo il cuore in gola. Perché pensarlo lontano è difficile, da avversario impossibile. Il nuovo stadio è frutto anche dei suoi gol: la crescita esponenziale dell’Udinese di questi anni è targata Di Natale, colui che ha contribuito a salvezze sì, ma anche e soprattutto a imprese storiche. Intanto, per quanto concerne, la formazione Andrea Stramaccioni deve scegliere proprio il partner di Di Natale davanti: Perica sembra la soluzione più gettonata, con Thereau pronto a subentrare, in modo da avere un cambio tattico adatto. Ma i dubbi sono anche in mezzo e in difesa: Pinzi e Domizzi non sembrano al meglio. Se il ‘Gladiatore’  non ce la dovesse fare, ecco Badu davanti alla difesa, Guilherme mezzala (con Allan) e Kone trequartista. Altrimenti Guly agirà dietro le punte con il ghanese mezzala con Allan. Domizzi, invece, sembra improbabile in campo dopo una settimana vissuta non al meglio a causa dei dolori al piede. Al suo posto Bubnjic. L’Album dei ricordi 2015 di Di Natale [gallery_bank type=”grid” format=”thumbnail” show_albums=”2″ title=”true” desc=”false” responsive=”true” display=”all” sort_by=”random” albums_in_row=”3″ animation_effect=”” album_title=”true”]  

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy