L’urlo di Danilo e del “Friuli” per tre punti fondamentali, è la svolta?

L’urlo di Danilo e del “Friuli” per tre punti fondamentali, è la svolta?

Una vittoria speciale in una serata speciale, quella dei 120 anni dell’Udinese Calcio, serata conclusasi nel migliore dei modi con la splendida perla di capitan Danilo che ha fatto impazzire di gioia i tifosi friulani

Commenta per primo!

Una vittoria speciale in una serata speciale, quella dei 120 anni dell’Udinese Calcio, serata conclusasi nel migliore dei modi con la splendida perla di capitan Danilo che ha fatto impazzire di gioia i tifosi friulani negli ultimi secondi di gara contro il Bologna. Era destino che fosse proprio Danilo, il giocatore più discusso degli ultimi giorni, a regalare una vittoria fondamentale alla squadra di Delneri, tre punti che definire importanti è riduttivo, punti che danno morale ed entusiasmo ai bianconeri friulani dopo le critiche piovute dopo la sconfitta di Cagliari.

Il match contro il Bologna non è stato certamente divertente, gara tirata, intensa, con la squadra di Donadoni abile a difendersi con ordine e a rendersi pericolosa quando ne aveva la possibilità. L’inferiorità numerica dei rossoblu nella ripresa può aver dato una mano all’Udinese che in ogni caso ha avuto il merito di crederci sempre e di cercare la vittoria fino all’ultimo secondo di gara.

E’ un dato di fatto che l’Udinese faccia una fatica terribile a finalizzare e a concretizzare la mole di gioco creata, De Paul e Kums restano ancora una spanna aldisotto dei compagni, non riuscendo ancora a fare la differenza nei rispettivi ruoli quando ne avrebbero tutte le qualità per farlo. Zapata continua il suo digiuno sottoporta mentre Thereau si mette a disposizione della squadra, sacrificandosi molto ma perdendo qualcosa in termini di lucidità a livello offensivo.

Detto questo, una vittoria di questo tipo ottenuta all’ultimo respiro e perciò ancora più emozionante dà autostima e consapevolezza nei propri mezzi, la rete di Danilo potrebbe rappresentare la vera svolta della stagione per l’Udinese di Delneri e domenica a Bergamo contro una delle squadre più forti del campionato sarà un banco di prova importante in questo senso.

L’esultanza collettiva di tutto il gruppo e del mister al momento del gol bianconero è la conferma di quanto fosse importante ottenere un risultato positivo per sbloccarsi, per cacciare i cattivi pensieri e per mettere a tacere i pessimisti cronici che già pronosticavano per l’Udinese una stagione anonima e avara di soddisfazioni. Certo la vittoria contro il Bologna è solo un piccolo passo verso la risalita, ora serve continuità di prestazioni e risultati per riaccendere l’entusiasmo attorno alla squadra e per cercare di raggiungere una posizione di classifica più consona alle potenzialità della rosa di Delneri.

Resta negli occhi di tutti la splendida coreografia della curva Nord che lunedì sera si è davvero superata dando il meglio di sé, regalando ai friulani uno spettacolo unico ed emozionante. Finire con uno scialbo 0-0 non sarebbe stato giusto nei confronti dei friulani e di questa meravigliosa curva, lo spettacolo sugli spalti e la gioia incontenibile di Danilo e compagni resterà indelebile nel cuore e nella mente di tutti.
Quanto è bello ed emozionante gioire all’ultimo secondo grazie ad una vittoria di questo tipo, ci auguriamo accada un pò più di frequente perché chi ha a cuore le sorti dell’Udinese se lo merita.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy