Meret vive un sogno: “Grandissima emozione. L’Udinese? No ad un altro anno in panchina”

Meret vive un sogno: “Grandissima emozione. L’Udinese? No ad un altro anno in panchina”

Alex Meret si gode questo momento (meritatissimo), ma guarda anche alla prossima stagione: “Credo che valuteremo le proposte tenendo in considerazione l’obiettivo principale, che è giocare”

Commenta per primo!

Sono giorni speciali questi per Alex Meret. Il giovane portiere friulano ha ricevuto ieri il premio come miglio 1997 da Lagiovaneitalia, ma soprattutto fa parte del gruppo dei pre convocati di Conte per l’Europeo: a Parini non ci andrà a meno che uno dei tre portieri non si infortuni, ma l’esperienza è di quelle che non si scordano. E suggella la stima che Conta ha attribuito sempre a questo ragazzo, fin da quando l’anno scorso lo inserì tra i convocati per uno stage a Coverciano.

Contentissimo per aver ricevuto ieri il premio dalla giovaneitalia come miglior portiere, ma soprattutto per questa convocazione inaspettata, un sogno!“, ha scritto su Facebook Meret.

«È una grandissima emozione, sono molto orgoglioso e devo dire che non me l’aspettavo proprio. Mi hanno chiamato lunedì a mezzogiorno, mi sono preparato in fretta e furia e ho raggiunto Coverciano. Ora che sono qui cercherò di dimostrare tutto il mio valore, anche se non sarò in lizza per l’Europeo», ha poi spiegato al Messaggero Veneto. Intanto la testa è anche all’Europeo U19, dove sarà protagonista assieme a Coppolaro:   «La considero la mia nazionale. A luglio avremo gli Europei in Germania  e dovrò anche rispondere ai raduni dal 6 al 10 e dal 13 al 17 giugno».

Infine lo sguardo va all’Udinese, visto che il prossimo anno potrebbe andare a giocare con continuità in Serie B, ovviamente in prestito: «Valuteremo con l’Udinese, ma sicuramente non potrò passare un altro anno in panchina senza giocare. Quest’anno ho giocato solo due partite in coppa Italia e ho avuto poco spazio. Davvero adesso non saprei dire, ma credo che valuteremo le proposte tenendo in considerazione l’obiettivo principale, che è giocare». Ovvio: un gioiello così non può essere un vice.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy