Messaggero Veneto: Un po’ di luce nel buio Pussetto non si ferma

Messaggero Veneto: Un po’ di luce nel buio Pussetto non si ferma

Dopo la botta alla caviglia rimediata lunedì in allenamento
si temeva l’ennesimo sfortunato infortunio in casa Udinese

di Redazione

Ecco come apre il Messaggero vento sull’Udinese.

Un raggio di luce nel tunnel dei continui infortuni che tormentano l’Udinese anche in questo delicato frangente della stagione, in piena volata salvezza, dopo essere stati una costante del campionato bianconero. Nacho Pussetto non si è fermato dopo la botta alla caviglia rimediata durante l’allenamento del lunedì e questa è una buona notizia in un giorno che ha di fatto sancito lo stop di Bram Nuytinck, complice uno stiramento a un polpaccio (come riferiamo nei dettagli in questa stessa pagina, ndr).Per valutare il perché di tutta questa serie di ko, per capire se gli infortuni “traumatici” hanno avuto comunque un’incidenza maggiore rispetto a quelli muscolari ci sarà tutto il tempo a fine stagione, in sede di consuntivo, nella speranza che non finiscano per essere messi sul piatto della bilancia di una retrocessione che, adesso come adesso, è ancora tutta da evitare, nonostante il vantaggio sulle avversarie dirette: quattro punti sul Bologna (terzultimo), tre sull’Empoli, due sulla Spal nonostante a partita in meno, il recupero con la Lazio (all’Olimpico) fissato per il 10 aprile.Anche con questa prospettiva all’orizzonte – quella di un’altra trasferta difficile – l’Udinese deve prepararsi per Napoli, non tanto per illudersi, per sognare ad occhi aperti un risultato positivo con la seconda in classifica, ma per cercare di restare in partita più possibile, al contrario di quanto è successo lo scorso venerdì allo Stadium contro la capolista Juventus. Questione di allenamento, di una mentalità che va esercitata anche contro le cosiddette grandi: solo così puoi sperare, nel caso di un incidente di percorso, in un colpaccio, un colpetto – fate voi – e allo stesso tempo resti competitivo in vista degli scontri diretti, determinanti. Quello con il Genoa a fine mese e quello successivo, sempre in casa, con l’Empoli.Ecco perché il pronto recupero di Pussetto è un aspetto positivo in vista di Napoli, dove Davide Nicola potrebbe avere a disposizione anche Stefano Okaka che a Torino era in panchina e a mezzo servizio dopo una settimana caratterizzata dagli acciacchi. (…)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy