Moggi: “Contro l’Udinese è stato un test che incoraggia e infonde autostima”

Moggi: “Contro l’Udinese è stato un test che incoraggia e infonde autostima”

Luciano Moggi ritorna sulla gara tra Juventus e Udinese

di Redazione

Nel suo editoriale su Libero Luciano Moggi ha parlato della Juventus: “Fuori Ronaldo, Mandzukic, Dybala e Chiellini: Allegri contro l’Udinese manda in campo le seconde linee per capire se, in caso di supplementari martedì con l’Atletico, la panchina sarà in grado di dare un apporto sostanziale per tentare la rimonta. Intanto vince 4-1 dando anche spettacolo con individualità come il giovane attaccante Kean (doppietta e belle giocate). Di solito, quando le riserve sono in forma, significa che tutto il gruppo gode di ottima salute: è stato quindi un test che incoraggia e infonde autostima. Intanto sono 19 i punti di vantaggio sul Napoli, impegnato oggi a Reggio Emilia contro il Sassuolo. Come nel ciclismo Coppi aveva rivale Bartali, nel calcio la Juve ha il Napoli che la segue, seppure a distanza ragguardevole. Una delle poche squadre, quella campana, ad avere bilanci in ordine e forza trainante in mezzo al campo, a tutto merito del suo presidente De Laurentiis e del dg Giuntoli. A cui si possono aggiungere, per risultati e bilanci, la Lazio di Lotito e Tare, l’Atalanta di Percassi e il Toro di Cairo. Dovendo misurare la salute delle altre, non possiamo che mettere sotto accusa i board dirigenziali per mancanza di progetti. Se Milan e Inter sono dovute ricorrere ad una proprietà estera per sanare il bilancio, un motivo dovrà pur esserci e si può intuire il motivo del distacco che le divide dalla Juve”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy