Nasce l’Udinese 2.0

Nasce l’Udinese 2.0

L’Udinese vince con merito a Palermo e ora per i bianconeri si aprono nuovi e inaspettati scenari. Con Delneri che ha tanti meriti

Commenta per primo!

E’ nata l’Udinese 2.0. Attenta, determinata, con personalità e con giocatori che finalmente sono messi al posto giusto in campo. A Palermo forse è nata una nuova stagione per i bianconeri che con sei punti nelle ultime due gare lasciano i bassifondi della classifica e ora possono guadare con ottimismo ritrovato al futuro.

Ci voleva tanto? Forse ci voleva solo uno come Gigi Delneri, friulano con poche parole ben messe in campo pure esse, per risolvere il ‘giallo bianconero’.
Il tecnico ha dato fiducia a certi elementi e ne è stato ripagato (vedi Fofana e Thereau), ma ha saputo anche rivalutare Matos e ha dato a tutti quel ruolo he sembrava mancare da troppo tempo.  L’Udinese che torna a vincere è figlia di scelte che ci si chiede come mai non sono state fatte prima (anche in seno al club).

Dall’altra parte un Palermo da tempo allo sbando che gioca, ma è troppo fragile per reggere l’urto di una squadra che ha iniziato  viaggiare davvero.

LA PARTITA L’Udinese comincia col piglio giusto, appare aggressiva e ben disposta. Ma le buone intenzioni si scontrano subito con un grave errore collettivo che regala al 10’ il vantaggio rosanero. Fofana sbaglia, Angella e Danilo non sono da meno, Nestorovski ringrazia e insacca.

Udinese che cerca di riprendersi, ma oltre a un possesso maggiore fa vedere poco. Almeno fino al 36, quando Golzaniga regala libertà a Thereau che non si fa pregare e segna un gol pesante, il terzo in due partite per lui.

Nella ripresa è l Palermo  spingere di più, ma senza riuscire a trovare sbocchi importanti. L’Udinese si vede meno rispetto alla prima frazione, segno che la foga messa a inizio gara si è sentita. Ma al 74’ è Fofana a regalare con uno splendido tiro dalla distanza una rete importante e decisiva che arriva quando la gara appariva indirizzata verso un equilibrio sostanziale. E proprio il francese chiude i giochi al 75’, concludendo un contropiede fatale per i rosanero.

Ora per l’Udinese viene il bello: nelle ultime stagioni è mancata la continuità. Dopo due vittorie consecutive arriva il Torino ferito dall’Inter. Fare ancora un altro bottino pieno aprirebbe scenari nuovi e forse inaspettati per la truppa di Delneri, ma anche solo trovare continuità di rendimento sarebbe la novità dell’anno. Sarebbe davvero il battesimo definitivo della tanto attesa Udinese 2.0.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy