Oddo bacchetta i suoi: bisogna dimostrare di valere 30, 40 o 50 milioni…

Oddo bacchetta i suoi: bisogna dimostrare di valere 30, 40 o 50 milioni…

il tecnico bianconero analizza il match con la Spal e sottolinea: “In questa partita sono apparsi dei difetti che non si erano visti prima. E quando vedo certi tacchettini vado in bestia”

di Castellini Barbara, @barchettazzurra

Severo ma giusto. Mister Massimo Oddo, pur sottolineando la buona prestazione dell’Udinese nel corso del primo tempo contro la Spal, non ha potuto non bacchettare l’atteggiamento dei suoi, troppo leziosi nel cercare giocate importanti invece dei tre punti. Ecco la sua disamina in conferenza stampa.

Mister, ieri era stato profeta dicendo che era preoccupato dalla sosta…

Si sono viste altre situazioni nelle quali dobbiamo migliorare. Abbiamo disputato un buon primo tempo, macchiato dall’eccesso di leziosità. Quando comincio a vedere un tacco, un tachettino vado in bestia. Ho detto ai ragazzi: queste cose lasciamole fare a Ronaldo. Nella ripresa non siamo scesi in campo bene, da una palla persa abbiamo subito gol e da quel momento abbiamo iniziato a fare fatica. C’è stato un calo fisico, ma quello era in preventivo perchè dopo le soste capita. Comunque il pareggio è un risultato positivo. Dobbiamo però tornare con i piedi per terra. I ragazzi dei quali si parla sui giornali con valutazioni da 30, 40, 50 milioni devono dimostrare sul campo il loro valore. Non dimentichiamo che questa è una squadra giovanissima, a parte Nuytinck e Danilo eravamo sotto i 24 anni, e queste cose aiutano il processo di crescita.

Oggi ha pagato le assenze dei titolari sugli esterni?

Non voglio fare processi ai singoli. Pezzella, per esempio, nel corso del primo è stato probabilmente il migliore in campo. Poi ha perso una palla ed è nato il gol. Ma ciò che mi fa arrabbiare è l’atteggiamento della squadra. Un mese fa eravamo aggressivi su ogni pallone, lottavamo perchè eravamo in un momento di difficoltà, ora arriva il difficile: mantenere alte concentrazione e intensità per continuare un percorso di crescita.

Quindi come giudica la prestazione dei suoi?

Primo tempo più che accettabile, secondo tempo difficoltoso, non siamo riusciti a costruire qualcosa di importante. Diamo merito anche alla Spal che ha disputato un’ottima gara.

Dobbiamo essere più pazienti. Se tenti il passaggio forzato in avanti, i varchi non li trovi. Avevamo troppa fretta di verticalizzare subito. Cose sulle quali si può migliorare.

Infine, Widmer come sta?

Ha un piccolissimo problema muscolare, un affaticamento che non è conciliabile con il mandare in campo perchè si rischia un lungo stop. Con la Lazio non ci sarà.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy