Oddo ha già conquistato l’Udinese, ora testa alla Coppa Italia

Oddo ha già conquistato l’Udinese, ora testa alla Coppa Italia

Il nuovo tecnico dell’Udinese sembra aver già le idee chiare per poter rilanciare le sorti di squadra e società, fondamentale superare il turno di Coppa Italia per preparare al meglio la trasferta di Crotone

di Massimo Liva

La nuova Udinese di Massimo Oddo non avrà raccolto punti contro la capolista Napoli ma di consensi e complimenti ne ha ricevuti già parecchi. La squadra bianconera è piaciuta per disciplina tattica, come sottolineato da molti ogni giocatore è stato messo nel suo ruolo e i risultati si sono visti, non sono mancate aggressività e personalità contro una delle formazioni più forti del campionato, insomma buona la prima come si suol dire, ora però servono punti.

Il nuovo tecnico dell’Udinese già dimostra di avere le idee chiare nonostante sia arrivato da pochissimo in Friuli, la sua voglia di riscatto e la sua ambizione sono evidenti, ora serve tempo e pazienza affinchè possa trasmettere la sua idea di calcio a tutta la squadra nel più breve tempo possibile. L’impressione è che Oddo, nonostante la poca esperienza su una panchina di serie A, sia convinto di poter lavorare al meglio in una realtà come Udine e di poter riuscire a risollevare le sorti di una squadra e di un ambiente fino a pochi giorni fa sull’orlo di una crisi di nervi. C’è una fase offensiva da curare e migliorare, Oddo ha dichiarato di avere nella rosa tutto quello che gli serve per lavorare nel modo migliore, ma un centravanti “vero”a questa Udinese manca e una soluzione in questo senso va trovata anche perchè gli impegni contro Perugia in Coppa Italia e Crotone in campionato sono di quelli tosti, da affrontare al meglio delle proprie possibilità.

Domani contro il Perugia l’Udinese non potrà sbagliare, per un fatto di prestigio ma anche e soprattutto per il morale e l’entusiasmo che porterebbe la qualificazione al turno successivo a pochi giorni da un impegno fondamentale come quello di Crotone lunedi sera. La squadra di Oddo non può permettersi di snobbare questo trofeo, la tifoseria tiene particolarmente a questo impegno, i bianconeri hanno il dovere di provare a fare più strada possibile in questa competizione prendendo esempio anche dal Pordenone di Colucci che ha compiuto una vera e propria impresa conquistando gli ottavi di finale contro l’Inter di Spalletti.

Dopo la sconfitta interna contro il Cagliari c’era assoluta necessità di una svolta in casa Udinese e la scelta di puntare su un tecnico giovane ma molto preparato come Massimo Oddo sembra aver riscosso nell’ambiente un discreto successo anche se sarà come sempre il campo a dirci se questo è il mister giusto per rilanciare le ambizioni di squadra e società. Contro il Napoli domenica pomeriggio abbiamo ammirato una compattezza difensiva che era cosa rara a Udine fino a poco tempo fa, finalmente un talento come Balic è stato messo nelle condizioni di potersi esprimere al meglio e i risultati si sono visti, Ali Adnan poi ad esempio ha impressionato per disciplina tattica e personalità.

Insomma la strada intrapresa sembra sia quella giusta dopo tante sofferenze e delusioni anche se le brutte sorprese possono essere sempre dietro l’angolo, Oddo questo lo sa benissimo, riproporre una Udinese bella e vincente è il suo obiettivo, ha tutto per riuscirci, lasciamolo lavorare con serenità evitando una negatività che non fa bene a nessuno.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy