“Oddo Style”, l’Udinese è rinata

“Oddo Style”, l’Udinese è rinata

L’Udinese targata Oddo piace per compattezza e unità di intenti, la netta vittoria di Crotone può rappresentare la vera svolta della stagione

Commenta per primo!

Tutti pazzi per Oddo o perlomeno il nuovo tecnico dell’Udinese ha già conquistato la tifoseria non solo per le due vittorie ottenute nel giro di pochi giorni tra Coppa Italia e campionato ma anche e soprattutto per come ha saputo ricompattare e rilanciare una squadra che fino a qualche settimana fa sembrava spenta e con un entusiasmo ai minimi storici.

E’ arrivato in Friuli da poco con grande umiltà e professionalità, Massimo Oddo si è messo a disposizione del gruppo, ha cercato di capire da subito dove intervenire nel più breve tempo possibile per cercare di rialzare le sorti di un gruppo privo di autostima e identità e la sua impronta è già evidente anche se come ammette lo stesso Oddo il difficile viene adesso e c’è molto da migliorare per riuscire ad allontanarsi in modo significativo dalla zona calda della classifica.

L’Udinese ammirata a Crotone in casa di un avversario particolarmente complicato da affrontare dopo un avvio in sofferenza è riuscita a sbloccarsi con la rete del vantaggio del ritrovato Jankto, un gol quello realizzato dal ceco di quelli “pesanti”, arrivato nel momento giusto della gara che ha contribuito ad allontanare tutta la tensione accumulata dai bianconeri in vista proprio di un match cosi importante. Una formazione quella friulana che è piaciuta per atteggiamento e unità di intenti, la scelta di puntare sul tandem d’attacco Lasagna-Maxi Lopez ha premiato Oddo considerando che l’argentino nonostante non abbia segnato è stato uno dei migliori in campo, rivelandosi un vero uomo squadra, sfornando assist e mostrandosi a suo agio accanto al ritrovato Kevin Lasagna anche lui molto positivo nella fortunata serata di Crotone.

Come saggiamente dichiarato da Oddo nel post partita è vietato ora esaltarsi e vanno mantenuti i piedi ben saldi a terra anche perchè c’è ancora molto da lavorare e molto da dimostrare da parte dell’Udinese chiamata ora a confermarsi contro l’imprevedibile Benevento per ottenere altri tre punti che le permetterebbero di navigare poi in acque molto tranquille in classifica.

Ci sarà piu di qualche domanda che qualche tifoso si sarà fatto dopo la netta vittoria di Crotone: ma perchè prima l’Udinese non si esprimeva su questi livelli? Colpa dell’allenatore? Colpa del modulo?Qualche giocatore magari remava contro Delneri? Impossibile sapere la verità, certo è che l’elasticità tattica di mister Oddo può aver fatto la differenza in questo momento, l’entusiasmo e l’ambizione del nuovo tecnico dell’Udinese potranno rivelarsi armi decisive per rilanciare le sorti della formazione bianconera.

Certo è che cosi scarsa questa squadra non era e non è, i giocatori di qualità ci sono e ci sono sempre stati, i giovani talenti ci sono e vanno solo aspettati e fatti crescere concedendogli anche la possibilità di commettere degli errori. Il fatto di aver messo ogni giocatore nel suo ruolo naturale può sembrare un dettaglio ma non è così, tutto ora sembra avere un senso e un ordine, c’è la sensazione che con Oddo ci siano i presupposti per tornare a divertire e a divertirsi, la strada è ancora lunga ma si può percorrere con ottimismo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy