Pierluigi Pardo sul suo romanzo “Una delle cose migliori della mia vita”

Pierluigi Pardo sul suo romanzo “Una delle cose migliori della mia vita”

Nella Club House della Dacia Arena era presente il giornalista Pierluigi Pardo per presentare il suo primo romanzo “Lo stretto necessario”.

di Redazione

Nel pre-partita del match UdineseJuventus, ospite alla Club House della Dacia Arena, era il noto giornalista Pierluigi Pardo per presentare il suo primo romanzo, “Lo stretto necessario”, “È una storia di amore, di amicizia, è una storia molto italiana ambientata durante il mondiale del 2006, ed è questo il legame principale con il calcio ma parla anche di sogni, di tradimenti, di sorprese, di cose inattese che arrivano dal passato”. Inoltre racconta come questa sua prima esperienza lo abbia reso molto fiero, “È un’esperienza di sentimento, in cui metti dentro pezzi di te, penso che sia una delle cose migliori che ho fatto nella mia vita, nonostante io sia fortunato a fare un lavoro meraviglioso, io e i miei colleghi abbiamo il piacere di raccontare il calcio, già il fatto di non pagare per vedere le partite è una parte importante”.  Successivamente si è espresso anche sulla Nazionale che andrà ad affrontare negli spareggi la Svezia, “È una partita che andrà affrontata con molta attenzione e con tanta umiltà, la sconfitta contro la Spagna ci ha lasciato degli strascichi anche mentali, ha minato l’autostima, adesso ce la giochiamo, siamo favoriti, ci sono dei rischi, ma siamo più forti della Svezia, inoltre abbiamo avuto un percorso in calo, quindi sicuramente Ventura qualche errore l’ha fatto”.

Sofia Duratti

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy