Pozzo: vogliamo un programma per vincere! Angella può tornare

Pozzo: vogliamo un programma per vincere! Angella può tornare

Commenta per primo!

E’ paròn Pozzo a tenere banco nel bilancio di fine anno: “Tutti qui hanno collaborato fattivamente nel far crescere la nostra società. Il giornalismo è fondamentale, e se il calcio è cresciuto è proprio grazie all’informazione. Oggi è una realtà importante, da parte nostra stiamo facendo un lavoro costante ed impegnativo per uscire da quella sfera di club provinciale. Una cosa che accade in tutta Europa, dove per esempio in Spagna ci sono due o tre che comandano e altre minori. In Italia è lo stesso, con società con ricavi importanti e altre con bilanci squilibrati, con squadre come la nostra che deve sopravvivere. Stiamo facendo uno sforzo di trasformazione partendo dallo stadio”

Prosegue affermando che “il prossimo anno pensiamo che il progetto sia finito, aumentando così i ricavi che oggi sono determinati solo  dalle plusvalenze, incrementando cioè i ricavi derivati dalla gestione facendo così in modo che i giocatori rimangano e ambire ad essere una società sì modello per la gestione, ma anche raggiungere il risultato sportivo. Dobbiamo crescere, aumentare i ricavi e quindi far sì che i giocatori rimangano, questo poi dovrebbe consentire a dare risultati superiori alla salvezza. Dopo tanti anni, da tifoso, spero di avere risultati sportivi, il calcio non è business, ma passione”
Dobbiamo crescere, aumentare i ricavi e quindi far sì che i giocatori rimangano, questo poi dovrebbe consentire a dare risultati superiori alla salvezza. 
Un occhio al momento: “probabilmente qualcuno si è adagiato, ma contro l’Inter siamo cresciuti di nuovo e anche col Milan senza Valeri forse il secondo tempo sarebbe stato diverso. Noi nella ripresa miglioriamo sempre. La Samp? Mi piace il presidente, è un vincente”

Gennaio significa mercato: “Sul mercato è difficile trovare giocatori bravi, abbiamo tanti giocatori sparsi per il mondo che ci permettono di attingere a soluzioni interne. Vedremo le opportunità, manca sempre qualcosa altrimenti saremmo da scudetto. Siamo sempre con le antenne aperte. Abbiamo gente importante in ogni reparto, vorrei citare Coda: trovare spazio non è facile, non so dire dove siamo deboli. Ci vuole più che altro cattiveria agonistica”.

Il tecnico intanto sta facendo bene e provando nuove soluzioni: “Stramaccioni fa bene a provare i moduli per trovare il posto anche a giocatori come Gejio che possono essere utili. Secondo l’esperienza giocando a tre abbiamo avuto ottimi  risultati, poi il tecnico giustamente fa scelte e 21 punti non sono pochi. Se ci salviamo, poi le ambizioni non mancano. Stiamo lavorando però per alzare l’asticella così possiamo aumentare gli ingaggi e tener qui i giocatori validi, questo è l’obiettivo”
Guidolin? Dovrebbe lavorare con noi, ma se arrivasse un’offerta lui valuterà, poi non so se sarà il Verona che ha un ottimo allenatore
Il bilancio dell’anno: “Fino a qui è positivo, festeggiamo il Natale e aspettiamo il prossimo per capire se siamo riusciti a realizzare tutto. Guidolin? Dovrebbe lavorare con noi, ma se arrivasse un’offerta lui valuterà, poi non so se sarà il Verona che ha un ottimo allenatore”

I giocatori in prestito come Lopez possono tornare? “Nico Lopez è in prestito fino a giugno, difficile riportarlo ora. Se gioca lo stimano, essendo un prestito”

Cavallo di battaglia è la moviola: “La tecnologia è necessaria, avevamo fatto un progetto, poi la Fifa ha scelto altre strade”

Infine Capitan futuro…”Angela è apprezzato, ha voglia di tornare e sicuramente tornerà. Quando? Valuteremo con lui con calma”.

© Mondoudinese

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy