Roma-Udinese, Tavian: Pinzi come Mauro Silva!

Roma-Udinese, Tavian: Pinzi come Mauro Silva!

Tecnico e opinionista a UdineseChannel, Marco Tavian anticipa le mosse di Roma-Udinese. Partendo dal 4-3-3 giallorosso, un modulo che l’Udinese ultimamente conosce bene, visto che ha affrontato Verona e Samp che giocano più o meno così: “Il modulo ti può mettere sempre in difficoltà. La Roma a differenza di Verona e Samp usa un 4-3-3 molto offensivo e con due esterni che partono da dietro. La Samp giocava piuttosto con un 4-3-1-2. Il modulo tattico di Garcia dipende molto dalla punta centrale che mette in campo: o gioca con Doumbia, e allora è un 4-3-3 senza un centrale fisico, altrimenti c’è Totti, come presumo, e allora è un modulo ‘falsato’ perché il capitano della Roma rientra molto. Non ci sarebbero punti di riferimento in questo caso”.

Davanti Stramaccioni potrebbe scegliere tra Perica e Di Natale assieme a Thereau: “Potrebbe essere che si schieri Perica e Thereau assieme, ma Totò va mille in questo periodo: si potrebbe giocare sullo stato d’animo del capitano. Però anche questa coppia serbo-francese andrebbe bene, sono veloci e forti fisicamente”.

In mezzo si potrebbe rivedere il rombo: “La Roma gioca con un vertice basso, ovvero De Rossi: ricostruiscono il gioco da dietro, per cui penso si giocherà a rombo per pressare e non far partire l’azione. L’Udinese, comunque, gioca più con un 4-1-3-2. Pinzi sta sempre davanti alla difesa, mi ricorda Mauro Silva del 1994: un mediano che non si muove molto, ma fa ripartire il gioco. A completare il reparto Guilherme e Allan si possono interscambiare, lo stesso vale per Badu. Trequartista Kone”.

Anche in difesa un ballottaggio: “Domizzi col Milan ha giocato con una infiltrazione, poi è stato fuori. Heurtaux è stato messo ko per infortunio per parecchio: è un bel ballottaggio. Strama potrebbe tenere Domizzi per la ripresa, avendo così un cambio esperto. Il tridente romanista ti aggredisce guardando la porta: se gioca Totti non dà punti di riferimento, per questo serve gente veloce dietro. Come terzini Widmer sulla destra, mentre a sinistra deve giocare Piris, per il semplice motivo che gioca Iturbe! Piris è l’unico che ha il passo per marcarlo. Poi è uno dei migliori per rendimento”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy