Scontri fuori dallo stadio Friuli tra le tifoserie di Udinese e Napoli

Scontri fuori dallo stadio Friuli tra le tifoserie di Udinese e Napoli

Attimi di terrore prima della gara: un corteo di oltre 300 ultras partenopei ha cercato il contatto con gli ultras friulani. E sono scattati i tafferugli

Commenta per primo!

Pre-partita al veleno. Circa un’ora prima dell’inizio del match tra Udinese e Napoli, un corteo di oltre 300 ultras partenopei, “controllati” dalle forze dell’ordine, ha cominciato ad avanzare dal parcheggio della Curva Sud dirigendosi verso la Curva Nord per cercare il contatto con la tifoseria di casa. In pochi secondi si è scatenata una guerriglia, con lancio di fumogeni e altri oggetti che ha interessato anche le forze dell’ordine. Dopo diverse cariche, la situazione è stata riportata alla normalità, ma è stato creato un “cordone” per impedire ai tifosi friulani di raggiungere il settore ospiti. In attesa di notizie ufficiali, segnaliamo che un poliziotto è stato ferito e portato in ospedale.

Nel corso del primo tempo della partita, la polizia è dovuta intervenire anche all’interno dello stadio, precisamente in tribuna laterale sud dove hanno preso posto alcuni sostenitori azzurri un po’ troppo “agitati”. Alcuni tifosi, tra i quali molti bambini, sono stati invitati dalle forze dell’ordine ad allontanarsi dalle prime file e a trovare posto in un altro settore.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy