Scuffet: ‘Orgoglioso di Meret’. E il prossimo anno…

Scuffet: ‘Orgoglioso di Meret’. E il prossimo anno…

Scuffet e Meret, amici da una vita: ma cosa accadrà in futuro per i due portieroni dell’Udinese?

Commenta per primo!

Amici da sempre, Simone Scuffet e Alex Meret hanno fatto assieme tutte le trafile delle giovanili bianconere, con Alex più giovane del compagno spesso a fargli da vice. Oggi si stanno confermando, entrambi considerati il futuro azzurro per il ruolo di portiere. Del resto Scuffet addirittura fu accostato alla Nazionale per i mondiali brasiliani, Meret è stato chiamato da Conte per uno stage, entrambi già titolari nella U21 e nella U19.

«Bravo Alex – ha detto Scuffet dopo la gara di Coppa Italia che ha visto Meret protagonista – sono orgoglioso di te». Ma cosa accadrà il prossimo anno quando Scuffet tornerà a Udine dopo il prestito a Como? Per ora nessuno ci pensa, anche se Alex ha le idee chiare: «Un prestito  sarebbe una bella opportunità. Giocare è troppo importante e sarei disposto a farlo anche in serie B». Del resto per crescere in questo ruolo così delicato serve giocare e un anno in esilio non è la fine del mondo.

Poi…Poi si dovrà scegliere, perché i due friulani non possono farsi ombra. “Credo che la porta dell’Udinese sia a posto per qualche decennio con Meret e Scuffet – ha dichiarato Stefano Colantuono – a meno che non vadano talmente bene da passare a club più importanti“. Infatti: sono troppo forti e promettenti per sacrificarsi a una causa seppur giusta, come quella bianconera.
Su Scuffet si parla di un interessamento della Roma, ma sono voci, anche se l’Udinese prima o poi sarà chiamata a una scelta dolorosa.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy