Set point Udinese

Set point Udinese

L’Udinese torna alla vittoria nella gara più importante, quella del Derby col Verona. Set point per i bianconeri che allungano su tutte le concorrenti alla salvezza: ora il discorso dev’essere chiuso il prima possibile. Intanto il 4-3-3 convince, con Di Natale ancora a disegnare calcio e con una difesa finalmente compatta.

1 Commento

Mancava dal 6 gennaio la vittoria per l’Udinese. Dopo la benedizione dello Stadio Friuli, finalmente è arrivata e finalmente i bianconeri possono tornare a sorridere.
Una boccata d’ossigeno per la classifica, per Colantuono, per la società bianconera: ora per la salvezza mancano 6 punti circa e con 12 gare da giocare non farli sarebbe davvero delittuoso.

Insomma, l’Udinese nel momento peggiore della stagione ha risposto presente, dando la dimostrazione di essere ancora compatta come gruppo e finalmente anche in campo, con un 4-3-3 che ha sistemato sia la difesa sia il centrocampo. Bene il legame tra i reparti, mentre il Verona ha faticato a trovare spazi, soprattutto sulle fasce.

E con Di Natale che sa ancora essere decisivo come leader e come giocate, proprio nella gara contro l’altro grande vecchio, Luca Toni, che non riesce a trascinare la squadra di Delneri. La quale ora davvero vede sempre più improbabile la salvezza.

Ma molto bene tutta la squadra bianconera, con una difesa finalmente attenta e compatta. E con più tranquillità dietro arriva anche più tranquillità davanti, con le reti che sublimano un predominio territoriale e di occasioni.

Il derby della paura, così era stato definito, ha visto vincere dunque l’Udinese: la più forte tra le due, la più tecnica e forse anche quella messa meglio in campo. Delneri, infatti, è sembrato spaesato nel saper contrastare le novità tattiche proposte da Colantuono, finendo alla fine col tentare di mandare tutti in avanti, ma lasciando spazi pericolosi.

Vittoria meritata anche per i numeri che legittimano un risultato tondo e che finalmente sfata il tabù ‘Friuli‘.

Ora per i bianconeri il compito di non cadere in una rilassatezza ingiustificata: dopo 8 gare senza vittoria, questi tre punti devono essere un nuovo inizio, non altro. Ma soprattutto dopo aver messo a segno il set point ora serve chiudere il match a Frosinone.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. romano.paludgnach - 1 anno fa

    Dai dai su Fuarce Udin!!! Cresce il gioco,ottimo il Modulo 4-3-3, cresce la convinzione, cresce la compattezza e l’Entusiasmo. Romano.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy