Strama studia l’Udinese anti Verona: una o due punte?

Strama studia l’Udinese anti Verona: una o due punte?

L’allenamento doppio del mercoledì non ha dato particolari indicazioni sulla formazione che Stramaccioni ha intenzione di schierare contro il Verona nel derby di domenica. L’unica cosa certa è che Muriel, ancora a parte, non sarà pronto. In contrapposizione cresce la condizione di Silva e l’allenatore potrebbe deciderlo di lanciarlo, magari per soli 60 minuti intensi, per poi pensare al cambio. Giocarsi una sostituzione programmandola però non è scelta facile, per cui Pasquale rimane per ora il favorito sulla corsia sinistra.
In pratica quello che è emerge è che contro il 4-3-3- di Madorlini, le probabilità di vedere di nuovo l’Udinese con la difesa a tre sono più che concrete. Prendere il possesso della mediana è fondamentale, ma serve l’aggressività vista a Milano nella ripresa e sia Strama sia Deki stanno battendo su questo aspetto. Se così sarà le novità in formazione potrebbero essere due: Domizzi al posto di Piris in difesa e Thereau che si gioca una maglia con Fernandes in avanti dietro a Totò. La scelta di partire con due punte non è scontata: gli equilibri che tanto vuole il tecnico vanno mantenuti, i ragionamenti tra oggi e sabato verteranno su questo.

L’alternativa è il ritorno alla difesa quattro, con Kone (recuperato) questa volta si con due punte in campo.

Oggi e domani pomeriggio gli ultimi allenamenti, poi le prove generali sabato nella rifinitura a porte chiuse.

©Mondoudinese

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy