Stramaccioni: contento per i ragazzi

Stramaccioni: contento per i ragazzi

Una Udinese spettacolo quella vista col Milan. Andrea Stramaccioni commenta così la vittoria: « E’ stata sicuramente una prestazione importante, forse la migliore sotto il profilo del gioco. Non  frutto di estemporaneità, ma la ricerca di quello che abbiamo cercato di fare in settimana. Ho fatto i complimenti ai ragazzi che hanno attaccato senza fare calcoli, il raddoppio è stato fondamentale. Dal punto di vista globale è una vittoria che ci fa balzare a 38 punti, ma ciò che voglio sottolineare è l’atteggiamento del pubblico, i ragazzi lo meritano »

Cento panchine per Strama, conferme dai senatori: « Vivendo la mia squadra quotidianamente so che ho un mix tra giovani e ‹ anziani ›. Gente come Domizzi, Pinzi o Totò possono far crescere anche i giovani. Voglio citare Gulherme tra i singoli, oggi è stato determinante ».

Il modulo è stato importante: « Credo che la stagione sia all’insegna della duttilità, noi lavoriamo sulla difesa a quattro, ma anche su quella a tre. Poi dipende anche dallo schieramento dell’avversario, ma noi vogliamo cercare di essere più elastici possibile »

L’aspetto mentale è stato altrettanto decisivo: « E’ l’aspetto più importante su cui lavorare per il futuro. Oggi abbiamo preparato la partita sull’aggressività e sul possesso palla, perché se vai dietro al Milan sul palleggio ti fa girare la testa. Venivano da prestazioni importanti, abbiamo giocato con le armi che abbiamo. Abbiamo faticato quest’anno quando l’avversario non ci ha fatto giocare ».

Inzaghi non ha vita facile a Milano: « Sono solidale con il mio amico, so quanto Milano come piazza scheda, ma sono convinto che possa fare bene. E’ stato un grade campione ed è un bravo tecnico. Il Milan vuole andare in Europa certamente, ma sono sicuro che Pippo farà benissimo »

Il centrocampo è stato la chiave di volta contro i rossoneri: « Magari poteva destare perplessità, invece è stato un mix di qualità e quantità. Quando abbiamo schierato il secondo attaccante abbiamo sempre concesso qualcosa, invece oggi la squadra ha mantenuto l’atteggiamento aggressivo anche in vantaggio. Ho visto giocatori pressare alti anche all’ultimo minuto, forse è stata la gara più bella in casa. Ma così come non si devono fare drammi, godiamoci fino alla mezzanotte i complimenti e da domani pensiamo all’Inter. Bello però vedere i ragazzi remare uniti verso la stessa direzione »

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy