Stramaccioni: Interpretata bene la gara

Stramaccioni: Interpretata bene la gara

Andrea Stramaccioni nell’immediato dopo gara contro la Roma commenta la sconfitta, venuta più per errori dei singoli bianconeri (in attacco e in difesa) che per altro. Peccato, ora si guarda avanti: “Credo che l’Udinese abbia interpretato la partita nel modo giusto, ci siamo difesi in maniera equilibrata. Nel primo tempo abbiamo avuto due occasioni importanti, il rammarico sta nel non aver capitalizzato qualche occasione. Contro una squadra come la Roma non puoi sbagliare così tanto sotto porta, potevamo segnare il secondo gol dopo il vantaggio. Lì ironia del destino abbiamo preso il gol sul capovolgimento di fronte, andare sul riposo in vantaggio sarebbe stato importante. Comunque ce la siamo giocata, per noi è importante essere cresciuti dall’andata, ce la siamo giocata con coraggio”.

L’allenatore dell’Udinese poi si sofferma su alcuni  episodi: “L’errore di Heurtaux ha cambiato la partita, ma può succedere Il gol del 2-1? Sono ragazzi giovani, Widmer ha fatto un’ottima partita, ci può stare un errore. Mi spiace sia accaduto, ma dobbiamo difendere i nostri giovani. Comunque, i complimenti più belli ce li ha fatti Garcia a fine partita, dicendoci che siamo cresciuti. Dovremo fare una stagione importante, compatibilmente a quelle che saranno le scelte della società. Abbiamo tanti ragazzi giovani, lavoreremo su queste basi. Io sono ambizioso, Pozzo anche. Con qualche innesto giusto potremo essere più competitivi. La Roma oggi ha giocato anche con un’inerzia diversa data dal risultato di ieri “.

Sul derby glissa: ” Io sono nato in questa città e so che qualsiasi pronostico è inutile. Sarà una partita apertissima”.

Sulla disposizione dei suoi commenta che “loro ti lasciano qualche spazio sugli inserimenti, abbiamo provato ad attaccare alle spalle i difensori avversari. Se riesci ad inserirti coi centrocampisti puoi far male. Per essere stata una partita contro questa Roma sono soddisfatto. Chiunque abbia visto la partita non può dire che non ci abbiamo provato. Con Bruno Fernandes abbiamo provato in tutti i modi a pareggiare. Ho visto una squadra in crescita. Sono contento per Perica”.

Sull’attacco di oggi pesa forse l’assenza di Di Natale: “No chi ha giocato ha fatto bene, Thereau e Perica sono stati molto bravi oggi”.

Su Karnezis sottolinea che “magari siamo meno popolari di altri, ma ha fatto una grande stagione: deciderà la società se fargli fare un altro anno a Udine”.

Sulla stagione continua spiegando l’andamento della sua squadra, che non è mai riuscita a ottenere la giusta continuità:  “Quest’anno le occasioni per fare il salto di qualità le abbiamo mancate. Anche facendo buone prestazioni con le big, ma poi ci siamo persi con le piccole. Siamo una squadra in evoluzione, succede con squadre molto giovani. Il lavoro comunque sta pagando. Sicuramente ci sono 3-4 profili di giovani interessanti. C’è una spina dorsale importante, poi Widmer, Badu, Guilherme, Perica, anche Piris sono giovani importanti. ”.

Inevitabile la domanda su Allan:  “Abbiamo diversi profili in vetrina e la nostra società è maestra nel capire quando devono partire. Fa parte della nostra politica valorizzare i giovani e venderli ad una big”.

 

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy