Stramaccioni: Non ho dubbi che Totò rimanga

Stramaccioni: Non ho dubbi che Totò rimanga

Andrea Stramaccioni si gode la prima vittoria dell’Udinese sul campo dell’elsa Verona in Serie A. Le piccole grandi soddisfazioni di un an no di semina, con il raccolto che sta per crescere rigoglioso. «La partita sembrava in equilibrio, fino alle espulsioni: « il primo tempo è stato in effetti equilibrato, sui tiri dalla distanza abbiamo concesso troppo. Ma mi sono arrabbiato perché dovevamo chiudere la partita al più presto. Sulle espulsioni non ho rivisto le immagini, su Marquez il rosso forse è stato eccessivo. Su Sala credo che abbia tentato un intervento disperato su Thereau da dietro. Non so se fosse in grado di toccare la palla, in questo caso il rosso ci sta ».

E’ questa la classifica delle due squadre? « Non mi permetto di parlare del Verona, ha fatto un ottimo campionato. A noi manca qualche punto, potrei citare Cesen o Cagliari. Alla fine però certe cose possono succedere, noi nelle ultime 10 gare abbiamo fatto 7 risultati utili, ma soprattutto ho visto una crescita nel modulo con un trequartista dietro alle punte. C’è grande entusiasmo per il futuro, ora cerchiamo di finire al meglio ».

Sui giovani Stramaccioni spiega che « uno dei nostri obiettivi è lanciarli. Oggi ne sono andati in campo due, Perica e Aguirre, il primo è andato vocino al gol, il secondo ha avuto un bon impatto sulla partita. Ma oggi anche Bubnjic ha fatto una grande partita, il lavoro evidentemente paga. Il segreto  è anche il mix tra giovani e giocatori esperti ».

L’abbraccio con Di Natale è stata la fotografia della partita: « Non si offende nessuno se lo definiamo una prima donna. Lui solo per cuore non ha scelto palcoscenici importanti. Abbiamo un ottimo rapporto, l’avevo convinto tra virgolette che oggi sarebbe stato decisivo anche subentrando. Credo che in quell’abbraccio  ci sia la condivisione della scelta, non ho dubbi che rimanga. Sarà un anno importante con lo stadio, credo che rimanere così possa allungargli la carriera. Sono felice per lui e la squadra ».

A Verona la prossima settimana c’è il derby: « Il Chievo è molto equilibrato, anche all’andata fu una gara tirata, sarà un bellissimo derby, questo pubblico lo merita ».

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy