Tavian: “Si comincia!”

Tavian: “Si comincia!”

L’analisi di mister Tavian, oggi opinionista a Udinese Tv, sulla squadra bianconera dopo l’arrivo di Delneri: “Troppo presto per parlare di classifica. Non possiamo dare un giudizio sul nostro lavoro perché abbiamo affrontato tutte le squadre di prima fascia”

“Si comincia”. Non è un ricominciare, ma proprio un azzerare tutto e partire. Questo il pensiero di mister Marco Tavian sull’Udinese che ha scelto di avvicendare Iachini con Delneri.

Il tecnico friulano parte con un’idea di difesa a quattro, ma poi cosa dobbiamo aspettarci?
“Lui in fase di presentazione ha detto chiaramente che si giocherà a quattro dietro: per questo la variante è in mezzo, ma il 4-4-2 è complicato visti gli esterni che ci sono. Penso quindi più a un 4-2-3-1 che in realtà può diventare  un 4-3-3. Kums non so come mediano come potrebbe rendere, ma come trequartista potrebbe essere una novità; quindi De Paul e Thereau dietro a Zapata. Penso ahi e questa potrebbe diventare la formazione”.

Non appare un po’ sbilanciata come formazione?
“Non credo sia sbilanciata, il discorso è sempre di equlibri in campo. Non è che mettendo un centrocampista in più sei già equilibrato. In fase di non possesso si gioca sempre con 10 giocatori dietro la linea del pallone”

Soprattutto servirà disponibilità. C’è questa qualità nei giocatori dell’Udinese?
“Credo che i giocatori si siano messi sempre a disposizione dell’allenatore. Un giocatore non è mai contento quando un allenatore va via. Ci sarà certo anche chi è contento, ma c’è anche più di qualcuno scontento. Credo che quelli dell’Udinese sono giovani e forse sono anche troppo giovani per essere smaliziati. Per cui credo che seguiranno tutto quello che chiederà Delneri. Poi se arriveranno i risultati seguiranno ancora di più l’allenatore”

Capitolo classifica: con chi dovrà fare i conto l’Udinese?
“Troppo presto per parlare di classifica. Non possiamo dare un giudizio sul nostro lavoro perché abbiamo affrontato tutte le squadre di prima fascia. Anche il Chievo che ci ha battuti, sono certo che farà un campionato di un certo livello; la Lazio è un’ottima squadra, per cui è davvero presto per capire chi sarà invischiato nella lotta per non retrocedere. Credo però che questa squadra abbia le potenzialità per uscire da questa classifica”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy