Tavian: Non è una partita da dentro o fuori

Tavian: Non è una partita da dentro o fuori

Udinese-Verona secondo Mister Marco Tavian: serve osare col 4-3-3, con giocatori che fanno la partita. Che non sarà comunque da ultima spiaggia

Non è una partita da dentro o fuori, è una gara delicata, importante sotto tutti i punti di vista, ma non è fondamentale. Ci sono tanti scontri diretti ancora a giocare, il Verona domenica prossima ospiterà la Samp. Noi dobbiamo invertire la prestazione dell’ultima gara e invertire la tendenza. Chiaro che l’obiettivo è vincere, specie in casa. Se dovessi fare i tre punti togli le ultime speranze al Verona, che a Udine davvero si gioca l’ultima spiaggia. Del resto quando arrivi a giocarti partite che solo un mese fa sembravano impossibili, chiaro che arrivano qui col coltello tra i denti“. Lo afferma mister Marco Tavian, esperto tecnico e oggi opinionista a Udinese Tv.

 

Verona da temere?
Non sarà facile battere il Verona, il centrocampo è di qualità, davanti ci sono due che hanno ritrovato la via della rete come Pazzini e Toni. Questi ti castigano se hanno il pallone giusto

Che formazione metterebbe in campo mister Tavian, considerando che Colantuono sta per passare al 4-3-3?
Se devo giocare con il  4-3-3 farei giocare Edenilson basso a destro, a sinistra Armero che è uno che spinge; Lodi con Kuzmanobic e Badu in mezzo. Di Natale, Matos e Thereau che possono girarsi come meglio credono in avanti. questi tre possono scambiarsi in qualunque momento per non dare punti di riferimento. Quello che vorrei sarebbe dare un messaggio forte alla squadra: se dovessi optare per un cambio tattico dovrei mettere in campo questi elementi. Vorrei che la mia squadra facesse la partita, con i tre davanti che non devono tornare dietro la linea della palla. Se devo giocare in un certo modo parto con un 4-3-3 puro, altrimenti predico bene e razzolo male

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy