Tavian: A Cagliari in palio l’onore!

Tavian: A Cagliari in palio l’onore!

Anche se la situazione attorno alla panchina bianconera sta prendendo il sopravvento sui media, c’è ancora da giocare la gara col Cagliari. Marco Tavian, opinionista a UdineseChannel e soprattutto tecnico, ha affrontato l’argomento cercando di spiegare che partita ci si può attendere: “L’Udinese anche per forza di cose cambierà qualcosa: mostrerà qualche giocatore nuovo. Sarà difficile come partita per l’Udinese! E’ vero che il Cagliari è già retrocesso in B e l’Udinese è salva, vero che male che vada i bianconeri arrivano quintultimi, ma è soprattutto vero che il Cagliari vorrà uscire nella maniera più indolore possibile. In palio c’è l’onore e questo vale per entrambe”.

L’anno prossimo potrebbero cambiare parecchie cose, come si fa a preparare una partita con lo sguardo rivolto oramai verso il prossimo campionato? “E’ certamente difficile affrontare una gara dopo una settimana così: del resto il mercato oramai per tutti dura 12 mesi, e tutti sono sempre in discussione. Perfino Tevez sa da tempo che giocherà in Argentina, ma quando va in campo la cosa che più gli importa è fare bella figura. vale per lui, vale per tutti quelli che fanno questo mestiere”.

Possibile che si veda qualche Primavera in campo? “Certe scelte dipendono dall’allenatore: Pontissoo si è allenato maggiormente con la prima squadra, potrebbe essere una soluzione in mezzo. Penso che molto dipenderà dal tipo di giocatori a disposizione, ma molto dipenderà anche da come si imposterà la squadra: di certo Stramaccioni non ha potuto provare molto in questa settimana. Dietro come centrali, pur mancando Heurtaux e Domizzi, si è ben coperti con Wague e Bubnjic. Credo che si giocherà ancora a quattro in difesa, per il resto ci sono varie soluzioni a disposizione con Piris che può agire in più zone”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy