Tavian: E se facessimo lo sgambetto al Diavolo”

Tavian: E se facessimo lo sgambetto al Diavolo”

“Vista l’Udinese nella prima mezzora con l’Empoli e visto l’inserimento di Kums, ci penserei a fare lo sgambetto”

Commenta per primo!

E se facessimo lo sgambetto al Diavolo?“. Comincia così, fiducioso, mister Marco Tavian nella consueta analisi pre partita per Milan-Udinese:  “Sono realista e fiducioso. E’ un bene affrontare queste squadre in questo momento. Roma a parte, le altre non sono ancora rodate. Serve avere rispetto per il Milan che ha individualità di un certo livello come Bacca o Bonaventura. Ma mancano anche alcuni elementi come Niang o Kucka. Montella potrebbe giocare sia con un 4-3-3, sia col 4-3-1, per cui va  comunque preso con le molle. Ma vista l’Udinese nella prima mezzora con l’Empoli e visto l’inserimento di Kums, ci penserei a fare lo sgambetto“.

A sinistra il grande dubbio per i bianconeri. Sarà un problema?
La nostra fascia sinistra è quella dove si è intervenuti di meno, ma giocando a quattro anche Armero ne troverà giovamento. Io comunque sono fiducioso perché questo centrocampo e questo attacco mi stuzzicano. Credo che giocheranno Thereau e De Paul dietro a Zapata e per il francese il ruolo da trequartista è quello che gli si addice di più. Poi Montolivo non sembra insormontabile, ripeto è l’attacco del Milan il reparto migliore

Con l’Empoli che giocava col 4-3-3 in mezzo si è sofferto. Kums risolverà il problema?
Premesso che loro hanno mille motivi per fare una grande prestazione, noi siamo più liberi da pressione  possiamo andare a fare la nostra gara. Vero che Fofana ha sofferto Saponara e quando si è distratto abbiamo patito. Kums è più esperto e più congeniale a quel ruolo. Poi dipende da dove giocherà Bonaventura, credo che agirà da esterno sinistro per cui sarebbe Badu a doverselo marcare. Ma sono curioso di vedere i nostri come verrano mercati, noi possiamo andare in superiorità in mezzo e creare parecchi problemi

Il rischio potrebbe essere di essere presati e andare in confusione?
Non è successo né a Roma né con l’Empoli nel primo tempo di essere schiacciati. Il problema dell’Udinese a volte è psicologico, ma nella vittoria con i toscani ha dimostrato di essere in partita per novanta minuti stringendo i denti e questo dà una iniezione di fiducia

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy