Tavian: Ho visto bene le fasce. La Juve me la aspetto col 4-1-3-2

Tavian: Ho visto bene le fasce. La Juve me la aspetto col 4-1-3-2

Ci siamo: il campionato di A riparte, cosa c’è da aspettarsi a Torino contro la Juventus? Ce lo spiega Marco Tavian , allenatore e opinionista a Udinese Channel. “Alla prima si parte tutti da zero, l’incognita è la Juve che ha perso tre pedine importanti. Pirlo, Vidal e Tevez sono giocatori importanti, credo che si cambierà anche modulo, del resto non c’è più il regista davanti alla difesa. Questo è un punto di partenza anche per la Juve: ha fatto buoni acquisti come Mandzukic, che potrà garantire gli stessi gol di Tevez.  L’incognita sarà proprio come starà in campo, perché Pirlo è un giocatore a sé, forse l’unico a poterlo sostituire come ruolo sarebbe stato Veratti. La Juve però è la Juve, specie allo Stadium, per cui la trasferta è impegnativa. Certo è che in questa fase le differenze si possono limare, nessuno è al 100 per cento”

La fascia destra della Juve sarà il punto di forza?
“Dipende se giocherà col 4-3-1-2: in questo caso i nostri esterni li ho visti davvero bene. Altresì col 3-5-2 per noi sarebbe forse un po’ più complicato. Credo, però,  che Allegri giocherà col trequasrtisa, che è  anche una mia speranza, perché in questo caso potremmo fare ancora meglio”

Che formazione dobbiamo aspettarci?
“Dopo la prestazione di Coppa riproporrei la stessa squadra, anche se toglierei, forse, uno tra Badu e Guilherme per mettere uno che fa legna in mezzo, per cui Pinzi. Aggiungo anche che va considerato che Guilherme è in grande forma, per cui forse toglierei Badu. Se giocano col trequartista, ovvero Pereyra, Pinzi o Iturra potrebbero prendersi cura di lui. L’unico cambio che farei è questo anche in funzione dell’avversario”.

Zapata dalla panchina giusto come cambio tattico?
“Sono convinto che partiremo con Totò e Thereau, anche perché Zapata a gara in corso può spaccare, il suo fisico del resto fa sì che entri in condizione dopori compagni: nella ripresa può incidere di più. Ripeto l’unico dubbio che ho è il  centrocampista di quantità”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy