Tavian: “Parola d’ordine vincere”

Tavian: “Parola d’ordine vincere”

L’Udinese non può permettersi di non fare i tre punti contro l’Empoli. L’analisi di mister Tavian, allenatore e opinionista a Udinese Tv

Parola d’ordine è vincere, alternative non ce ne sono“. Non ha dubbi mister Marco Tavian nella presentazione di Udinese-Empoli.  “Non è fondamentale come gara, ma di estrema importanza. Tutte le partite sono importanti, Iachini ha cercato di sdrammatizzare giustamente la situazione. Anche perché va detto che al di là delle critiche – a volte fin troppo ingiuste – a Roma abbiamo perso con due rigori regalati e uno non concesso. Ora l’imperativo è però vincere”.

Che Empoli dobbiamo attenderci?
L’Empoli in due anni è stata smantellato, il reparto migliore rimane l’attacco e Gilardino ogni vota segna all’Udinese. Saponara è poi uno dei più forti italiani in circolazione. Trova sempre gli spazi giusti, è un giocatore su cui gira la manovra. Poi Pucciarelli e Gilardino li conosciamo. In centrocampo e in difesa secondo me c’è parecchio da lavorare invece”

E l’Udinese? Giusto cambiare modulo in questa gara?
Sembrerebbe che si voglia passare a quattro dietro, Widmer a destra, Adnan a sinistra; a centrocampo si ripropone Badu, Foifana e Hallfredsson, in attacco credo  che vedremo Evangelista e De Paul dietro a Zapata. La difesa a quattro? Se malauguratamente non fai i tre punti è un piccolo dramma perché ti sei giocato la carta, se vinci è stata quella giusta. Ma più del modulo conta la mentalità, come sempre. Di certo bisogna non concedere spazio a Saponara, poi i trequartista devono esser bravi a muoversi tra le linee”

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy