Tavian: Ora cominciano le partite salvezza

Tavian: Ora cominciano le partite salvezza

L’analisi pre partita di Marco Tavian: per l’Udinese comincia il ritorno, con la salvezza tutta da conquistare. E sulla formazione giusto dare la possibilità di riscatto a chi ha sbagliato per non dare ulteriori alibi

La presentazione di Palermo-Udinese da parte di Marco Tavian, allenatore e Opinionista a Udinese Tv, non ha bisogno di molte parole: “Domenica iniziano le partite che porteranno alla salvezza: dobbiamo conquistarla, l’obiettivo è questo. Serve resettare queste due giornate di pausa, ora cominciano le sfide salvezza. Palermo non dico sia delicatissima come partita, in serie A lo sono tutte, ma dopo due prestazioni così serve la prestazione. Non si hanno più certezze dopo le partite giocate con Carpi e Juve: due passaggi a vuoto molto brutti e domenica è il punto zero“.

In questi casi, da allenatore, meglio dare fiducia a chi ha sbagliato o rivoluzionare la squadra?
Cambiare tre o quattro elementi significherebbe solo dare ulteriore confusione alla squadra.  Darei fiducia, ma soprattutto responsabilità, a chi ha giocato a Modena e con la Juve. ‘Signori non vi do alibi, vi reputo pronti, ora dimostratemi chi siete!’. Se vai a Palermo e perdi cambiando tanto, puoi creare un alibi

Per cui, considerando che la difesa è ‘obbligata’, che formazione ci dobbiamo attendere in mezzo al campo e in attacco?
La formazione a centrocampo la proporrei con Fernandes o Kone, poi Lodi e Badu in mezzo e riproporrei anche Widmer e Edenilson sulle fasce. Davanti partirei con Thereau e Zapata. Alla fine si riconfermano nove undicesimi di chi ha fatto qualcosa di buono e di cattivo nelle ultime quattro gare

Davanti un Palermo con l’incognita Schelotto in panchina: che squadra attenderci?
Il Palermo mi pare  sia un po’ in difficoltà. Schelotto è un’incognita. Non so da dove salti fuori: nelle prime due partite penso che Viviani farà la formazione, conosce la situazione. Il resto è una scommessa un po’ azzardata. Dietro loro non sono un granché: ma dalla metà in campo in su sono pericolosi. Non so con che modulo giocheranno, la scorsa settimana dissi che il modulo non cambia, oggi dico che sono troppo preoccupato dei miei per pensare a loro e a come giocheranno!

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy