Tesser: I friulani dovrebbero fare un monumento a Pozzo

Tesser: I friulani dovrebbero fare un monumento a Pozzo

Attilio Tesser, ora tecnico dell’Avellino, tesse le lodi di Paròn Pozzo e di tutta l’organizzazione dell’Udinese

Commenta per primo!

Al patron Pozzo e alla sua intera famiglia così come a Totò Di Natale, vero fenomeno calcistico, Udine e i friulani devono fare dei veri monumenti comunque vada e sia il futuro dell’Udinese che auspico sempre foriero di ottimi risultati”: si è espresso così Attilio Tesser, attuale mister dell’Avellino in serie B, in occasione dell’adesione all’AIDO, associazione italiana per la donazione di organi, tessuti e cellule, accogliendo l’invito rivoltogli da Daniele Damele. “E’ da tempo – ha detto sempre l’ex udinese Tesser – che l’amico Damele mi riserva informazioni e attenzioni sulle attività della donazione di organi. Mi sono convinto che è giusto prestare la propria immagine e scegliere di sostenere il sociale in quest’inizio del 2016”. Ma è stato ancora una volta sul calcio che Tesser ha riservato due battute: “non ho ancora visitato il nuovo stadio del Friuli, ma Damele mi ha fatto vedere delle foto splendide. In ogni caso il miglior acquisto nel mercato di gennaio la squadra friulana l’ha già fatto convincendo Di Natale a proseguire nel scendere in campo”.

Sul “suo” Avellino, infine, ha chiosato affermando che “dobbiamo pensare a salvarci prima possibile per poi, magari, giocarci i play off a fine stagione. La città tutta lo meriterebbe”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy