Turci: “Decimo posto obiettivo fondamentale”

Turci: “Decimo posto obiettivo fondamentale”

L’ex portiere bianconero sulla sfida di domenica prossima contro la Samp: “L’Udinese ha le potenzialità per alzare l’asticella nella prossima stagione”

Commenta per primo!

Giocatore per entrambe, dirigente bianconero. Terminata da una decina d’anni la sua brillante carriera tra i pali, Luigi Turci attualmente ricopre il ruolo di responsabile dell’area sviluppo sportivo del club di via Candolini. L’ex portiere di Udinese e Sampdoria, intervistato nella settimana che conduce al match tra friulani e blucerchiati, ha fatto il punto per sampdorianews.net sulla sfida di domenica prossima e sul campionato fin qui vissuto dalle due formazioni che si sfideranno al “Friuli” per l’obiettivo decimo posto: “Si tratta di due squadre e di due società che hanno raggiunto prima del previsto i loro rispettivi obiettivi minimi, ma per diverse circostanze si trovano ora a dover considerare questo decimo posto un obiettivo stagionale. Sono formazioni a cui vanno riconosciuti molti meriti, in primis il coraggio di lanciare giovani classe ’95, ’96 e addirittura ’97 che hanno mostrato qualità e grandi capacità”.

Obiettivo o contentino? Sulla questione decimo posto, l’ex numero 1 bianconero ha le idee chiare: “Si tratta di una posizione che porta un bel riscontro in termini economici, e poi centrare la parte sinistra della classifica è un viatico fondamentale per la programmazione della prossima stagione. La Sampdoria, come d’altra parte anche l’Udinese, ha tutte le potenzialità per alzare l’asticella con la prossima stagione verso obiettivi più prestigiosi. Da tecnico, però, quel che mi interessa è verificare se c’è stato un cambio di mentalità. Lottare ed ottenere il decimo posto diviene così la prova che i progressi sono stati concretizzati sul campo avvalorando il percorso di crescita”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy