Udinese: 3-4-2-1 contro un martoriato Cesena

Udinese: 3-4-2-1 contro un martoriato Cesena

di Monica Valendino, @Moval1973

Finalmente l’Udinese avrà tutta la rosa a disposizione: anche Hallberg ha recuperato, per cui al di là della formazione  iniziale, Andrea Stramaccioni potrà contare su ricambi freschi da utilizzare in caso di cambi (ovvi, visto che è uso usarne almeno tre, quando è stato possibile naturalmente).

A Cesena, anche se solo in panchina ci sarà  anche Giampiero Pinzi, dopo che ieri il  ha svolto un primo lavoro personalizzato. Stesso discorso vale per  Alexandre Geijo, tornato nuovamente in gruppo a distanza di un mese e mezzo dopo l’infortunio. Inutile dire che è difficile vederlo in campo, anzi impossibile, ma siccome il gruppo vuole rimanere compatto partendo venerdì per la Romagna, è possibile che – a meno di un lavoro obbligato a Udine per il recupero definitivo – ossa salire sul pullman per stare con i compagni.

E’ questo lo spirito dell’Udinese: al di là di chi gioca, l’unità d’intenti è evidente e il gruppo è granitico. Insomma a Cesena unico infortunato rimane Domizzi.
Per cui la formazione è presto fatta sulla carta, con Stramaccioni che è tentato dal 3-4-2-1. Karnezis tra i pali, Heurtaux, Danilo e Piris in difesa; Widmer, Allan, Kone e Pasquale favorito su Silva in mediana. Fernandes e Thereau dietro a Di Natale, con i primi due che devono sobbarcarsi un lavoro di sacrificio in fase difensiva.

QUI CESENA – Di Carlo che deve vincere con il suo Cesena per non rischiare davvero di sentirsi già con un piede e mezzo in B (al di là della vicenda Parma), recupererà Perico, che ha scontato il suo turno di squalifica. Al contempo, invece, dovrà rinunciare a Volta, Lucchini e pure Giorgi, squalificati.  Mancherà soprattutto Lucchini, uomo chiave nel centrocampo romagnolo. Ma l’emergenza non è finita qui: Zè Eduardo (che col Milan ha rimediato un trauma discorsivo al ginocchio destro) marcherà visita. Pulzetti (reduce da uno stiramento all’adduttore breve della coscia sinistra) e Valzania (vittima circa 40 giorni fa di una lesione di 2° grado al bicipite femorale della coscia sinistra) sono forte in dubbio e , comunque, scenderanno in campo. Così come Cascione, alle prese con i postumi di una tendinite rotulea del ginocchio sinistro. Forfait già sicuri per Cazzola, Tabanelli e Marilungo. Unica nota positiva il rientro  Moncini.

©Mondoudinese

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy