Udinese, 9800 abbonati. In Serie A pochi fedelissimi

Udinese, 9800 abbonati. In Serie A pochi fedelissimi

I numeri nudi e crudi possono essere considerati il termometro di una passione? Sì e no, certo è che quando manca poco più di una settimana allo stop per la campagna abbonamento, i numeri dicono che i tifosi friulano che hanno dato fiducia al club bianconero sono poco meno di 10 mila (9,800 gli ultimi dati riportati anche dal Messaggero Veneto). La società si è detta soddisfatta, lo stadio sarà terminato solo a dicembre, ma è già agibile per trequarti, per cui inizialmente si parlava di 14-15 mila tessere come obiettivo, anche se la speranza di riempire almeno la Curva Nord sembra soddisfatta: il cuore del tifo dell’Udinese è l’unico settore dove iniziano a scarseggiare i posti disponibili (700 le disponibilità) Nei nuovi distinti, dove la visibilità è addirittura migliore che nella vecchia tribuna, ci sono ancora 1500 seggiolini disponibili, 4 mila complessivamente in tribuna. Certamente ad alcuni tifosi non è piaciuta la scelta del club di vietare la vendita nei settori centrali dei distinti, lasciati per la vendita libera durante l’anno. Sicuramente gli ultimi due campionati sotto tono della squadra non hanno contribuito a generare entusiasmo, così come qualche tifoso si attendeva qualche nome ad effetto dal mercato per convincersi. Ovviamente senza trascurare la crisi: una famiglia fa fatica ad arrivare a fine mese (nonostante le dicerie del governo). Spiegazioni che, ovviamente, non definiscono del tutto il problema. SERIE A Il sito CalcioeFinanza ha stilato una classifica aggiornata su come stanno andando le cose nella massima serie e ci si accorge che se l’Udinese non ride, anche altrove le cose non vanno bene, salvo alcuni casi. Squadra L’anno scorso Quest’anno Già sottoscritti % Carpi 1179 3400 188,38 Frosinone 3040 6000 97,37 Udinese 6207 10000 62,72 Milan 19500 25000 28,21 Inter 22000 25000 13,64 Torino 10074 10600 5,22 Bologna 9571 10051 5,02 Juventus 28000 28000 0,00 Genoa 16500 16450 -0,30 Sampdoria 18077 18000 -0,43 Empoli 6201 6140 -0,98 Chievo 7126 7000 -1,77 Palermo 9730 9500 -2,36 Hellas Verona 14107 12700 -9,97 Roma 26000 23000 -11,54 Sassuolo 8773 7000 -20,21 Fiorentina 23160 17000 -26,60 Atalanta 10678 7481 -29,94 Lazio 17400 10100 -41,95 Napoli 8300 4000 -51,81 265623 256522 96,57 DODICESIMO UOMO – In Italia il dodicesimo uomo sta preferimmo altro: questione di usi e costumi: la televisione offre quello che gli impianti ancora non riescono a fare. Per l’Udinese è un anno zero, lo stadio – seppur bellissimo nella struttura – non è ancora a pieno regime come infrastrutture. Lo sarà dal prossimo campionato, dove si spera in una risposta decisamente maggiore e dove il club sta studiando già nuove soluzioni. Si sussurra di seggiolini riscattabili, di monitor per rivedere le azioni salienti in tempo reali, di rete wireless gratuita per tutti e facilmente accessibile anche se ‘congestionata’, di strutture usufruibili prima e dopo le partite. Tutte cose che sperano di avvicinare quel pubblico che con l’avvento del calcio televisivo non rinuncia più alle comodità. Ma il dodicesimo uomo vero, quello passionale, quello a cui interessano le gesta sul campo e non la cornice…Bé, questo è un altro discorso: questo va nutrito di emozioni, non di marketing. E le emozioni le si costruisce con rapporti umani con la squadra più frequenti, con un legame che il calcio moderno ha reso più difficile, con giocatori che si identifichino con i colori e che non siano semplicemente ‘calciattori’. Questa è l’operazione più difficile, anche perché riempire lo stadio di persone non sarà complicato, ma riempirlo di passione è la sfida vera da vincere.

I POSTI ANCORA DISPONIBILI – LISTICKET

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy