Udinese, allarme in difesa

Udinese, allarme in difesa

Andrea Stramaccioni potrebbe perdere anche Molla Wague in difesa. Con Domizzi non al top della forma, con Heurtaux infortunato, la situazione si complica nuovamente riguardo la formazione. Il maliano ha rimediato un indurimento muscolare alla gamba destra nell’amichevole del giovedì contro il Monfalcone. Anche se venerdì effettuerà gli esami che valuteranno la situazione, il suo impiego per la gara col Chievo è messo seriamente in discussione.

Il tecnico, che ha provato anche nel test contro gli isontini la difesa a tre, non dovrebbe rinunciare a questo schieramento. Uomini ‘di ruolo’ però dietro non ce ne sono molti: l’unica vera alternativa si chiama Igor Bubnjic, ma attenzione a qualche ‘sorpresa’. Stramaccioni ha provato anche Hallberg e Pinzi dietro: lo svedese è stato richiamato spesso durante la gara, sia l’allenatore sia Stankovic lo hanno consigliato, fornendogli suggerimenti  e indicazioni. Potrebbe essere solo un indizio senza valore, potrebbe essere una mossa. Del resto dopo i capitomboli con Parma e Palermo tutti sono stati messi in discussione, per cui le gerarchie potrebbero essere cambiate. Anche se difficilmente Pinzi sarà sradicato dalla posizione dove serve di più e dove si è sentita la sua mancanza, ovvero davanti alla difesa.
Anche Pasquale è stato provato come esterno nella difesa a tre, altro esperimento da tenere in considerazione. A completare la retroguardia Danilo e Piris.

In mediana, oltre a Pinzi e Allan dovrebbero essere i due centrali nel 3-4-2-1 che strana starebbe delineando. Davanti a loro dovrebbero agire Kone e Fernandes, a fare da cerniera con Di Natale. E Thereau? Quando ha giocato con il capitano, ultimamente, non ha convinto: è capitato col Cesena e col Palermo. La squadra, forse, non è capace ancora di sostenerli assieme. Questione solo di equilibri, da non trascurare però.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy