Udinese: Approcci sbagliati, finali da incubo

Udinese: Approcci sbagliati, finali da incubo

La continuità che manca è frutto probabilmente di approcci sbagliati alle gare e finali dove l’Udinese prende una infinità di reti.

Commenta per primo!

Questione solo di continuità? Questa semmai è l’effetto di ben altri problemi, a partire da approcci a dir poco leggeri alle gare e finali da incubo.

L’Udinese fotografata dai numeri è decisamente preoccupante non di certo perché non fa due risultati utili consecutivi, ma per ben altre crepe che via via con il passare delle giornate si allargano sempre più.

Schermata 2016-03-07 alle 06.38.44Negli ultimi 30 minuti di gara i bianconeri hanno preso ben 19 reti, il 43 per cento complessivo. Ancora più preoccupante però il dato sulle reti prese nei primi 30 minuti di gioco, ben 13, il 31 per cento. Sommando le due cose si può facilmente notare come  il 72 per cento delle 42 reti complessive sia tasto preso nei momenti cruciali della gara. E con quasi 1,5 gol presi a partita complessivamente  la situazione appare davvero grave.  Due c le reti totali prese nei minuti di recupero, ben 10 su palla inattiva. Insomma la difesa colabrodo è scritta nei numeri.

Ma se si pensa che in attacco le cose vadano meglio….E’ ultimo come reti fatte in A, e anche qui ci sono numeri preoccupanti sull’approccio alle gare: Udinese ultima come reti nei primi 15 minuti, ancora a zero, solo 5 complessivamente segnate nella prima mezzora di gioco, il 21 per cento complessivo.

Schermata 2016-03-07 alle 07.42.43

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy