Udinese, che attacco contro la super difesa dell’Inter?

Udinese, che attacco contro la super difesa dell’Inter?

L’Inter ha come forza la difesa, con soli 9 gol subiti: davanti una Udinese ancora spuntata, col dubbio Di Natale: meglio dall’inizio o a gara in corso?

Commenta per primo!

L’Inter arriva a Udine per cercare la fuga: la capolista – come sottolineato dalla Gazzetta dello Sport – giunge al Friuli forte dei diciotto gol segnati ma soprattutto dei solo nove subiti: il primato interista si regge sull’equilibrio della fase difensiva. L’Inter ha vinto otto volte per 1-0, tanto che bisognerà ridefinire la vecchia teoria – elaborata da Annibale Frossi e celebrata da Gianni Brera – sullo 0-0 come risultato perfetto. Nell’era dei tre punti la perfezione è propria dell’1-0.

Proprio la difesa contro un attacco che ancora non ha una sua quadratura, come quello quello dell’Udinese, può essere la chiave di volta della gara. Aguirre, Thereau e Di Natale a questo punto partono alla pari, ma la sensazione è che manchino comunque alternative valide. Tanto che Badu si sta scoprendo una punta aggiunta.
Il francese sembra quello migliore per condizione, ma è uno che da sempre gioca tra le linee: i 5 gol fatti finora, tra l’altro sono arrivati fuori casa dove gli spazi aumentano. Aguirre e Di Natale hanno segnato due reti in due, è chiaro che da loro ci si attende una impennata. Dopo Firenze è tornato il dibattito su Totò: meglio dall’inizio o a gara in corso? Da questa decisione dipenderanno anche le fortune nella gara con l’Inter probabilmente.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy