Udinese: con la Roma difficile avere Badu e Wague

Udinese: con la Roma difficile avere Badu e Wague

Mentre i tifosi leggono avidamente le parole di Muriel (con effetto non salubre sul loro fegato), l’Udinese guarda avanti perché ha ben altri pensieri. Fra 9 giorni c’è la Roma, una gara che potrebbe rilanciare nelle zone europee l’Udinese oppure lanciare definitivamente la Roma nell’orbita scudetto senza se e senza ma. Entrambe avranno problemi di formazione, viste le competizioni internazionali, ma da queste parti ci si preoccupa di quello che si ha in casa.

E l’Udinese sta entrando nell’ottica di dover rinunciare sia a Badu sia a Wague (oltre che a Evangelista) causa convocazioni. a questi si aggiungono gli squalificati Pinzi e Heurtaux e gli infortunati Domizzi e Muriel. Insomma non proprio la situazione migliore per cominciare il nuovo anno. Soprattutto dietro e in mediana.

Che arrivi un sostituto di Badu è tutto da verificare, perché in giro non ci sono molti giocatori che fanno al caso e comunque appare difficile che arrivi e sia pronto per la Roma. Per cui la squadra è tutta da costruire, con Bubnjic e Belmonte in allerta per la difesa , mentre in mezzo non è da escludere che Kone affianchi Guilhemre e Allan con Pasquale e Widmer sempre sulle fasce. Il tutto per non stravolgere il 3-5-2 o il 3-5-1-1 che Strama dovrebbe proporre visti gli ultimi risultati.

Da mercoledì, comunque, si riprenderanno gli allenamenti e Strama avrà tempo per trovare soluzioni.

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy