Udinese: contro la Spal bene, ma non benissimo

Udinese: contro la Spal bene, ma non benissimo

I bianconeri conquistano un punto allo stadio Friuli contro la terzultima formazione della Serie A. Al vantaggio di Samir ha risposto a inizio ripresa Antenucci

di Castellini Barbara, @barchettazzurra

Secondo pareggio consecutivo per l’Udinese, che contro la Spal conquista il settimo risultato utile consecutivo, ma si deve accontentare di un pari. Un po’ meno brillante e meno cinica rispetto le precedenti uscite, la formazione bianconera ha raccolto un punticino contro la Spal. Dopo l’1-0 siglato da Samir all’undicesimo del primo tempo, i bianconeri hanno faticato a trovare spazi e palloni giocabili, soprattutto nella ripresa nel corso della quale la Spal ha saputo non solo mettere a segno l’1-1 grazie a Floccari ma anche aggredire l’avversario con maggiore convinzione rispetto ai primi 45 minuti. La sosta senza dubbio ha tolto qualcosina ai bianconeri, ma ciò che conta è non aver arrestato la marcia verso la salvezza che ormai si può considerare una pratica già archiviata. Un pizzico in più di coraggio e maggiore precisione avrebbero consentito a Lasagna & co. di vivere un pomeriggio decisamente più soddisfacente. Missione rimandata tra sette giorni al Luigi Ferraris contro il Genoa.

CRONACA. Senza gli infortunati, Adnan, Angella, Behrami e Widmer, mister Oddo è costretto a cambiare alcuni elementi, senza Udinese Calcio v Spal - Serie Aperò apportare modifiche al modulo che rimane il 3-5-2. In difesa, quindi, spazio a Nuytinck, Danilo e Samir, mentre sul lato destro del centrocampo si rivede Stryger Larsen e nel mezzo Balic, preferito a Fofana. In attacco, poi, due “pesi leggeri”: De Paul e Lasagna. Sul fronte opposto, Semplici conferma l’undici annunciato alla vigilia con l’inserimento dei neo-acquisti Cionek in difesa e Kurtic a centrocampo. In avanti spazio a Floccari e Antenucci, con Paloschi che parte dalla panchina e Borriello nemmeno convocato per infortunio. Inizio piuttosto lento da parte delle due formazioni, che faticano ad arrivare dalle parti dei portieri avversari. All’11’, però, l’Udinese passa in vantaggio: corner calciato dalla sinistra da De Paul e Samir salta più in alto di tutti. La deviazione del brasiliano non sembra irresistibile, ma Gomis rimane spiazzato e il pallone gli finisce alle spalle (1-0). La reazione degli emiliani è tutta in un diagonale di Floccari che attraversa l’area bianconera per poi perdersi sul fondo. Gli uomini di Oddo rimangono costantemente nella metà campo biancazzurra, senza però mai creare dei veri pericoli a Gomis & co. L’unico brivido lo procura Balic al 33′ con un rasoterra che finisce di poco a lato alla destra del portiere senegalese. Tre minuti più tardi ci prova Lasagna, innescato da De Paul: ma la sua conclusione (forse deviata) termina di poco alta sopra l’incrocio alla sinistra di Gomis. A tre minuti dall’intervallo la Spal beneficia di una punizione a pochi passi dal lato corto dell’area bianconera (fallo di Pezzella, ammonito nell’occasione), ma la conclusione di Viviani viene respinta. E’ l’ultima azione della prima frazione di gara che si conclude dopo tre minuti di recupero. Nella ripresa, al quarto minuto la Spal agguanta l’1-1: punizione battuta da Viviani a pochi passi dall’area grande friulana, deviazione di Nuytinck, il pallone finisce ad Antenucci che cerca la conclusione, il pallone finisce poi a Floccari che batte a rete. Galvanizzati dalla rete, gli emiliani ci riprovano all’undicesimo nuovamente su punizione, la difesa dell’Udinese si rifugia in corner. Al 18′ Danilo commette un incredibile errore: retropassaggio corto verso Bizzarri con Antenucci che è pronto a inserirsi, ma il portiere argentino riesce in extremis a salvarsi in corner. Al 25′ Danilo “regala” un corner alla Spal e sugli sviluppi la formazione ospite sfiora l’1-2: ottimo l’intervento di Bizzarri che con i pugni manda oltre la linea di fondo. Nel finale c’è da registrare una punizione per gli uomini di Oddo sulla trequarti, deviata in maniera importante dall’arbitro Doveri mal posizionato nell’occasione. Cose da non ripetere, please.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy