Udinese fermata dai pali e dall’ex Duvan Zapata

Udinese fermata dai pali e dall’ex Duvan Zapata

Nonostante una buona prova, i bianconeri non riescono a portare a casa nemmeno un punto. Prima Silvestre poi il colombiano condannano il team di Oddo al terzo ko di fila

di Castellini Barbara, @barchettazzurra

Ennesima delusione per l’Udinese. Dopo una buona prestazione, i bianconeri hanno subito la terza sconfitta consecutiva, dopo i passi falsi con Torino e Roma. Due pali e un gol (con la complicità di Silvestre) non sono stati sufficienti per evitare la debacle, avviata proprio dal difensore blucerchiato e terminata con il raddoppio firmato dal grande ex Duvan Zapata. Come era lecito attendersi, l’infortunio occorso a Kevin Lasagna si sta rivelando molto problematico da gestire, in una squadra priva di attaccanti in grado di fare la differenza. E’ piaciuto, però, il piglio con il quale il team friulano ha gestito l’incontro per l’intero match, meritando molto più di quanto dica il risultato finale. Ora però la classifica è molto meno rosea rispetto a un paio di settimane fa. Servirà un’altra prova importante tra le mura amiche contro la Fiorentina per riprendere la rincorsa dopo la lunga sosta ai box.

CRONACA. Senza l’infortunato Kevin Lasagna e lo squalificato Stipe Perica, mister Oddo opta UC Sampdoria v Udinese Calcio - Serie Aper un 3-5-2 senza veri e propri attaccanti. In avanti, infatti, vengono schierati i “pesi leggeri” Jankto e De Paul. Nell’undici di Marco Giampaolo, invece, figurano Caprari e Quagliarella, con l’ex Zapata in panchina. , al 7′ si registra la prima occasione dell’incontro: Jankto va via sulla destra, si accentra e lascia partire un sinistro che costringe Viviano a distendersi e a rifugiarsi in corner. Un minuto dopo ci prova Barak con un rasoterra troppo debole per impensierire l’estremo difensore blucerchiato. Al 13′ ancora Udinese pericolosa: direttamente da corner, Danilo sbuca in area blucerchiata, deviazione di Samir che colpisce il secondo palo. Al 21′ ci prova Quagliarella rasoterra sul primo palo parato a terra da Bizzarri. Al 30′ lo stesso attaccante di Castellammare di Stabia si rende protagonista di uno splendido suggerimento in area per Caprari che però non riesce a deviare in rete. Cinque minuti più tardi i liguri passano in vantaggio: sugli sviluppi di un calcio d’angolo, Ramirez crossa dalla sinistra, Adnan non riesce a liberare favorendo l’inserimento di Silvestre che mette a segno la rete dell’1-0 (dopo oltre 4 anni di digiuno). Al 42′ l’Udinese spreca l’occasione del pareggio: cross dalla sinistra di De Paul per la parte opposto, Widmer, lasciato solo in area blucerchiata, arriva in corsa ma non impatta il pallone. Al 43′, poi, Giampaolo è costretto a effettuare il primo cambio del match: fuori Ramirez (infortunato), dentro Alvarez. Nella ripresa, Oddo è costretto a effettuare un cambio: fuori Danilo (problemi fisici), dentro Angella. In avvio l’Udinese si fa subito pericolosa: cross dalla sinistra di De Paul, spizzica Fofana e Murru con un tempismo perfetto toglie il pallone a Barak, ben appostato sul secondo palo. All’11’ l’Udinese si proietta nuovamente in area blucerchiata: tocco di Barak, riceve Fofana che dalla destra conclude a botta sicura e colpisce in pieno la traversa. Sugli sviluppi l’Udinese mantiene il possesso palla, ma viene chiusa al limite dai difensori di casa. Al 20′ Oddo si gioca la carta Maxi Lopez per De Paul. E quattro minuti più tardi Giampaolo richiama Caprari per Zapata. A undici minuti dalla fine, poi, Ingelsson prende il posto di Balic. Al 42′ però la Sampdoria raddoppia: Zapata ruba palla nell’area blucerchiata, attraversa il campo e poi batte Bizzarri con uno straordinario pallonetto (2-0). Due minuti dopo Giampaolo esaurisce i cambi inserendo Andersen per Bereszynski. Al quinto dei sette minuti di recupero l’Udinese accorcia: tiro-cross di Adnan dalla sinistra che viene deviato da Silvestre nella propria porte (2-1). Proprio allo scadere i friulani ci riprovano, ma il risultato non cambia.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy