Udinese, habemus Balic

Udinese, habemus Balic

L’esordio di Balic, assieme alle conferme di Matos, De Paul e Jankto, la nota positiva dell’Udinese

Commenta per primo!

Minuto 72 di CSKA Sofia – Udinese, esce dal campo Lodi entra Balic. Finalmente ! I tifosi bianconeri riescono a vedere il giovane talento croato in una partita ufficiale, seppur amichevole, dopo essere stato tenuto in naftalina da Colantuono prima e De Canio poi. Il nuovo Pirlo ha giocato solo 20 minuti, con intelligenza, cercando di giocare la palla quasi sempre di prima, facendola girare o cercando i compagni più avanzati, senza strafare o cercare per forza la giocata,  riuscendo a toccare più palloni di Lodi in minor tempo a disposizione, sveltendo la manovra,  mostrando un’ottima tecnica e soprattutto una grande personalità, anche con la squadra rimasta in inferiorità numerica dopo l’inutile espulsione di Felipe.

Questo era quello che tutti si aspettavano da lui, qualità e semplicità, e sono bastati pochi minuti per averne la conferma, aumentando il rimpianto di non averlo visto all’opera molto tempo prima di questa trasferta estiva in terra Bulgara.

Iachini dovrà tenerne conto da subito, perchè l’Udinese che ha schierato nel primo tempo è improponibile e non si capisce come possa ancora impiegare certi giocatori, forse qualcuno dovrebbe farglielo presente perchè così non si può affrontare il prossimo campionato. La verve messa in campo anche dagli altri giovani, Jankto, De Paul, Matos, ma anche Perica, è stata la sola nota positiva di questa amichevole assieme all’impresa di aver mantenuto la porta inviolata.

Ora che il mister bianconero lo ha mostrato, ora che tutti lo hanno ammirato, ora tutti lo vorranno vedere sempre in campo. Abbiamo il regista, habemus Balic !

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy