Udinese: Il vero dubbio con la Lazio è in mezzo al campo

Udinese: Il vero dubbio con la Lazio è in mezzo al campo

Molti ancora i dubbi per Colantuono: la sua Udinese in mezzo stenta e servono risposte. Kuzmanovic verrà valutato, la sua condizione potrebbe non essere ancora ottimale. Jone, Guilherme, Fernandes si giocano una maglia in mezzo, mentre Widmer dovrebbe andare in panchina. Davanti Thereau e Zapata. Intanto nella Lazio si respira un ritrovato ottimismo

L’Udinese sta vivendo una settimana bollente nonostante siamo in pieno inverno. Il clima in casa bianconera non può essere sereno dopo le tre sconfitte senza prestazione ottenute con Carpi, Juve e Palermo. Sconfitte che hanno messo tutti in discussione, con il ritiro punitivo come primo provvedimento.

Chiaro che un altro risultato negativo potrebbe far prendere anche altre decisioni al club. Contro la Lazio non c’è da scherzare e la gara va preparata nel migliore dei modi: la squadra di Pioli ha già sconfitto l’Udinese due volte quest’anno e a Udine nessuno vuole ricordare il famoso detto…Matri sia in campionato sia in Coppa Italia è stato il castigatore, ma in coppa si era rivisto anche Cataldi che con il Chievo domenica scorsa ha offerto un’ottima prestazione.  Nonostante le assenze in casa Lazio c’è quindi un ritrovato entusiasmo e si punta all’Europa, con l’Udinese nel mirino.

Come risponderà Stefano Colantuono? Per ora il tecnico sta mischiando le carte ancora una volta. In allenamento le uniche certezze appaiono essere in difesa e in attacco, mentre nel reparto nevralgico del campo si sta sfogliando la margherita. Proprio il centrocampo è finito sotto accusa e il tempo della fiducia appare finito, ma anche le alternative vanno valutate attentamente prima di lanciarle. Così mentre Widmer appare in netto calo sia in campo sia nelle preferenze, Edenilson sembra dover prendere il suo posto a destra con Adnan a sinistra. In mezzo Kuzmanovic è stato preso per dare più qualità, ma la sua condizione è ancora da decifrare e lanciarlo in una gara chiave come quella con la Lazio potrebbe essere rischioso. Kone sarebbe l’alternativa, ma il greco è dato sul piede di partenza. Fernandes non è credibile come scelta dopo le ultime prestazioni a fasi alterne, così rimane Guilherme che potrebbe partire da mezzala, rilanciandosi dopo mesi. Lodi non sembra avere rivali, così come Badu che sono sempre in cima alle preferenze del tecnico di Anzio.

Come detto meno dubbi in difesa e davanti: dietro Heurtaux potrebbe riprendersi il posto a discapito di Wague, con Danilo e Felipe a completare il terzetto. In attacco praticamente certo il duo iniziale formato da Zapata e Thereau. Basterà per fermare Parolo, Candreva, Matri, Anderson e compagnia? Per l’Udinese c’è una sola risposta.

ACF Fiorentina v SS Lazio - Serie A
Pioli ha cancellato per premio ai giocatori uno dei due allenamenti previsti

 

QUI LAZIO – Che l’atteggiamento dei calciatori della Lazio stia cambiando, lo conferma il regalo che Pioli ha voluto fare ai suoi: delle due sedute d’allenamento previste, infatti, il tecnico biancoceleste ha voluto cancellare la seconda perche’ Klose e compagni avevano lavorato molto bene in mattinata. E’ un’atmosfera distesa quella che si respira a Formello, in vista dell’Udinese, nonostante qualche assenza prevista. Oltre agli squalificati Lulic e Radu, al Friuli mancheranno anche Biglia e Mauricio, con l’olandese Hoedt che resta in forte dubbio per i fastidi al ginocchio, ma per lui c’è anche la speranza di un recupero in extremis. Le buone notizie le regalano i rientri dagli infortuni: Gentiletti e’ ormai da considerarsi recuperato al 100 per cento e, con tutta probabilita’, sara’ lui ad affiancare Bisevac al centro della difesa, completata da Konko sulla sinistra e Basta. Per il resto la formazione sarà quella vista col Chievo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy