Udinese in affanno ma dietro non stanno a guardare

Udinese in affanno ma dietro non stanno a guardare

Contro il Torino c’è stato un netto crollo fisico e mentale dell’Udinese che si ritrova in piena lotta salvezza. I friulani sono la squadra in maggiore difficoltà mentre dietro le altre non stanno a guardare e corrono disperate verso il loro obiettivo, restare in Serie A.

Nessuno, neanche il più pessimista si sarebbe aspettato di vedere l’Udinese lottare per la salvezza a due giornate dalla fine del campionato. La realtà però è che i bianconeri sono in piena bagarre per non retrocedere. A Bergamo non sarà affatto una passeggiata per la truppa di De Canio che avrà davanti a se una squadra salva e che vorrà congedarsi con una vittoria davanti al proprio pubblico.

L’Udinese chiaramente ha estremo bisogno di tre punti, ma ciò che preoccupa maggiormente è la condizione fisica e mentale della squadra. Dopo la vittoria sulla Fiorentina già si parlava di una salvezza in tasca, non solo per via dei tre punti conquistati contro i viola ma anche per la prestazione offerta dalla squadra. Contro il Torino c’è stato un crollo in verticale. Squadra molle, completamente in balia dell’avversario ed incapace di reagire. Problema fisico ma anche psicologico ed è preoccupante notare come invece dietro le altre corrono. Frosinone, Palermo e Carpi sono vive più che mai, dimostrando di lottare fino all’ultimo. Una cattiveria agonistica e determinazione completamente mancate dall’Udinese contro il Torino. Che sia stato un caso o una semplice partita no? Ce lo auguriamo, ma sarà solo il campo a dare la risposta nell’impegno tutt’altro che facile contro l’Atalanta.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy