Udinese, la condizione fisica determinante

Udinese, la condizione fisica determinante

L’Udinese è ancora in emergenza difesa. Heurtaux e Wague non recuperano neanche in vista della gara  contro l’Inter. In difesa sono anche da valutare le condizioni di Domizzi, non ancora al top, che sabato con il Milan ha stretto i denti e ha giocato con le infiltrazioni. Possibile che il romano voglia festeggiare però il traguardo delle 200 presenze in bianconero, ma soprattutto che voglia ancora dare una mano ai compagni: per questo c’è ottimismo sul suo impiego, che altrimenti costringerebbe probabilmente Strama a optare per la difesa a tre. Probabile, comunque, che gli vengano chiesti gli straordinari. Da valutare fino all’ultimo, nell’allenamento mattutino in programma martedì, nella giornata di gara, anche le condizioni di Widmer e Gejio usciti malconci dalla sfida di sabato. Meno probabile l’utilizzo dello spagnoli, mentre per lo svizzero vale lo stesso discorso fatto per Domizzi: vuole stringere i denti per esserci in un appuntamento importante.

Se la difesa non dovrebbe, quindi, subire mutamenti in mezzo il rientro di Fernandes potrebbe far rifiatare Guilherme – usato come centrocampista avanzato contro il Milan -. Facile prendere anche l’utilizzo di Kone, ma le ultime risposte arriveranno dalla forma fisica generale solo dopo l’ultima rifinitura.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy