Udinese, mai così male alla dodicesima giornata

Udinese, mai così male alla dodicesima giornata

Dal ritorno in Serie A l’Udinese non è ami andata così male nelle prime dodici gare. Un dato che si somma ad altri ancor più preoccupanti, come la media gol più bassa (0,8) e le reti segnate (10). Insomma è lecito dire mai così male.

Nel 1995/96 i bianconeri di Zaccheroni alla dodicesima giornata avevano collezionato 16 punti, in un campionato  18 squadre. Alla 20/ma giornata, i bianconeri – neopromossi – avevano 26 punti.
L’anno seguente i punti erano 15, ma alla ventesima sempre 26. Nell’ultimo anno i gestione Zac i punti a questo punto erano addirittura 23, con 38 alla ventesima.

Nel 1998/99 a questo punto si erano incamerati 16 punti, 30 alla ventesima. Nel 1999/2000 l’Udinese viaggiava a 15 punti, ben 29 alla ventesima giornata.

La partenza razzo del 2000/01 alla dodicesima giornata vedeva i friulani a 19 punti, 28 alla famigerata ventesima di campionato.
Nel 2001/02 furono 15 i punti raccolti, 25 alla tappa intermedia. Nel 2002/03 erano 18 i punti di questi tempi, mentre se ne contavano 32 alla puntata numero venti. Nel 2003/04 si contavano 18 punti, mentre alla ventesima l’Udinese era a quota 30.

Nel 2004/05 si passa a venti squadre e alla dodicesima i bianconeri erano attestati a 19, ben 32 al giro di boa.
Nel 2005/06 l’Udinese ad oggi vantava 17 punti, mentre alla ventesima chiuse a 25.

Nel 2006/07, l’Udinese aveva ad oggi 16 punti, ben 26 al cambio di girone. Ben 22 i punti raccolti nella stagione seguente, chiusa all’andata con 33 punti.

21 i punti nel 2008/09, con chiusura del girone a 23, mentre furono 15 nel 2009/10 (23).
Nel 2010/11 alla dodicesima l’Udinese aveva 17 punti (30), nel 2011/12 ben 22 (38), mentre nel 2012/13 erano 15 (raddoppiati alla ventesima); nel 2013/14, ultimo anno di Guidolin, 13 punti e 20 alla ventesima, mentre l’anno scorso con Stramaccioni a questo punto l’Udinese aveva 18 punti e alla ventesima la salvezza era già in vista con 27 punti.

Numeri questi che mettono in luce i problemi di oggi, dove la squadra bianconera punta a 20 punti alla chiusura dell’andata: praticamente la squadra di Colantuono si è prefissa un punto a partita, che comunque risulterebbe essere al di sotto della media delle ultime stagioni, da quando la squadra è tornata in Serie A.

C’è da dire sempre una cosa, però: la qualità di quest’anno è decisamente bassa, per cui anche i punti fatti assumono un significato diverso. Non si deve guardare oltre alla salvezza, e su questo muoversi: navigando a vista e cercando di mantenere la media prefissa, per cui con la Samp, poco da aggiungere se non ‘vietato sbagliare’.

 

 

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy