Udinese, massima attenzione

Udinese, massima attenzione

La presenza alla partitella del giovedì di Gino Pozzo, la partenza anticipata per il Lazio sono solo alcuni segnali dell’importanza che riserva Frosinone-Udinese. Gara da non sbagliare assolutamente con la Roma e il Sassuolo all’orizzonte.

La presenza di Gino Pozzo alla partitella in famiglia del giovedì è forse il segnale più evidente che questo Frosinone-Udinese non è di certo sottovalutato. Il massimo dirigente bianconero, colui che oramai compie tutte le scelte strategiche, aveva promesso di esserci anche per la gara con i ciociari e così è stato.

Altro segnale che l’Udinese non sottovaluta la sfida è la partenza anticipata per Roma, dove i bianconeri sosterranno gli ultimi due allenamenti.

Insomma le redini sono saldamente in mano e questo dovrebbe far presagire che i giocatori non avranno cali clamorosi di tensione in quello che è stato definito da molti come un  match point.

La presenza di Gino dalla scorsa settimana ha portato anche a un cambiamento di rotta tattica: sarà una coincidenza, ma dopo la bufera scaturita con il ko col Genoa e le conseguenti parole (durissime) del Paròn, ecco che anche mister Colantuono ha cambiato linea. L’inamovibile 3-5-2 è diventato un 4-3-3, che seppure ‘sporco’ ha dato già buone indicazioni, Guilherme si è ripreso il posto, Fernandes pure, senza parlare di Di Natale tornato improvvisamente titolare e trascinatore dopo che per mesi sembrava aver perso il sorriso. Insomma non tutti i mali vengono per nuocere e la sberla contro i rossoblu ha dato nuove motivazioni a tutti a quanto pare. Ma ora tutto passa per una conferma al Matusa dove l’Udinese scenderà in campo probabilmente con gli stessi interpreti visti in campo col Verona.

Una prova del fuoco per i bianconeri che se vincessero potrebbero iniziare a pensare a seminare per il futuro, con altri elementi da valorizzare o rilanciare, vedi Edenilson, Widmer, Balic, Zapata, ora sacrificati dalle esigenze di risultato.

Perdere? Nessuno in casa bianconera ci vuole nemmeno pensare. Le conseguenze con la Roma e il Sassuolo all’orizzonte potrebbero essere davvero pesanti per tutti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy