Udinese, match point Palermo

Udinese, match point Palermo

Se proprio non si vuole avere la massima divisione a 18 squadre, si inseriscano almeno i playout. Non per nulla, ma la noia è la peggior nemica del calcio, anche se vinci perdi quel gusto che solo la classifica che può dare ambizioni può regalarti.

Match point: l’Udinese domenica contro il Palermo tra le mura amiche può in un sol colpo affondare l’amico (si fa per dire) Zamparini e rilanciarsi. Non che oramai gli obiettivi siano da sogno, ma superare almeno quota 45 è un obiettivo che si può ritenere onesto.

Zapata, intanto, si è ritrovato.Se solo avellesse giocato con continuità tutto l’anno….Il suo limite è questo, la continuità, ma tempo fa (in tempi non sospetti) scrivevamo su queste pagine che i Pozzo vogliono riscattarlo. Certo c’è da sacrificare Widmer e forse Samir, ma con Lasagna e Thereau e col nuovo arrivo Barak si potrebbe finalmente avere tante scelte tecniche diverse.
Thereau è tornato a segnare: altro mistero: la continuità, non tanto di gol, quanto di rendimento è un mistero biblico.

Bene come al solito la difesa con Angella che da tempo merita più spazio, male l’infortunio . Bentornato a Scuffet, ma mesi di inattività arrugginiscono.

Infine non dimentichiamoci, senza sminuire l’impresa, che il Pescara di Zeman ci abituerà ancora a goleade prese. Assieme a Crotone e propor Palermo, sono state l’assicurazione per molte squadre. Urge una riforma serie per la Serie A. Se proprio non si vuole avere la massima divisione a 18 squadre, si inseriscano almeno i playout. Non per nulla, ma la noia è la peggior nemica del calcio, anche se vinci perdi quel gusto che solo la classifica che può dare ambizioni può regalarti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy