Udinese-Milan: l’analisi tattica

Udinese-Milan: l’analisi tattica

Va in scena Udinese-Milan, sfida che metterà di fronte il 4-3-2-1 targato Stramaccioni e il 4-3-3 targato Inzaghi. La scelta di tornare alla difesa a quattro per Strama è dovuta non solo al tridente rossonero, ma anche  all’emergenza nel reparto dove mancheranno Wague ed Heurtaux, infortunati.

Screenshot 2015-04-24 07.41.08
le ultime disposizioni tattiche del Milan
Screenshot 2015-04-24 07.55.02
Le ultime disposizioni tattiche dell’Udinese
Pippo Inzaghi nelle ultime sei gare  in difesa ha sempre schierato Paletta e Mexes come centrali, mentre come terzini agiscono Abate e Antonelli. I due difensori in mezzo hanno prestanza fisica, ma in velocità sono perforabili. 37 sono i gol presi dai rossoneri, molti dei quali a causa di sviste soprattutto nella zona coperta dal francese. Di Natale se cercato in profondità può arrivare a perforare il Milan
AC+Milan+v+Udinese+Calcio+A6yDwy8SFool
Domizzi ha giocato anche all’andata
Meno facile trovare il fondo, visto che sia Antonelli sia Abate sono gli uomini migliori del rapito a disposizione di Inzaghi. Offrono copertura e spinta a sufficienza. A differenza dall’Udinese, che spesso cambia modulo in corsa, il Milan rimane ‘fermo’, ma ciò non toglie che i terzini, alternativamente, salgono. Specie il figlio dell’ex portiere dell’Udinese è molto pericoloso in questo senso. Sui calci piazzati è Mexes a proporsi davanti, per cui i mediani bianconeri devono stare attenti a lui in questo caso. L’ per il romano però un ruolo da centrale ‘puro’, visto lo schieramento, accanto a Danilo. terzini Widmer e Piris: le caratteristiche dei giocatori fanno intendere che molto probabilmente Strama vorrà una squadra ‘duttile’, capace di trasformare il canovaccio in un 3-4-2-1 in fase di spinta, con lo svizzero chiamato a svolgere un ruolo chiave. In mezzo Inzaghi dovrebbe schierare Poli, De Jong e Van Ginkel: c’è molta quantità, ma la qualità – come per l’Udinese – non sempre è assicurata. Uno dei problemi conclamati delle due squadre è, infatti, costruire e finalizzare. Non c’entra il modulo, come si intuirà, visto che i problemi nascono comunque a metà campo. Questione di caratteristiche, che nemmeno Montolivo (a Udine infortunato) al Milan è riuscito a sopperire. L’ex viola sarà comunque un’assenza importante, visto che il 55 per cento dei passaggi utili passa attraverso di lui e Poli non ha lo stesso passo. L’Udinese di fronte proporrà molto probabilmente Pinzi, Allan e Guilherme. I due brasiliani hanno reso molto di più quando sono stati posizionati più lontani dalla difesa, anche se nelle loro caratteristiche c’è più la fase di non  possesso. Rimane Guilherme, anche se qualcuno non se l’aspetta, il giocatore che manovra più palloni, con una percentuale di passaggi riusciti che arriva al 55 per cento.
AC+Milan+v+Udinese+Calcio+Hf6xkxhD5WXl
4-3-2-1 per Stramaccioni
Davanti il tridente del Milan sarà composto da Pazzini, Destro e Menez. L’ex doriano agirà probabilmente come terminale della manovra. Attenzione alle spizzicate di testa e ai colpi improvvisi. I tre davanti non hanno segnato molto, il solo Menez ha rispettato le attese (16 gol). Proprio l’ex giallorosso è l’uomo più pericoloso, spazio molto in avanti e si inserisce in velocità tra gli spazi. Maglie chiuse, quindi, dietro e per Pinzi & C raddoppio delle marcature. L’Udinese dovrebbe proporre Thereau e Kone come trequartisti, e soprattutto il francese potrebbe cercare di spingere nella zona di Mexes per rendergli la vita difficile creando spazi a Di Natale. Per Kone sarà partita di sacrificio (lo vedremo spesso tornare sulla sinistra a coprire, probabilmente) mentre per Totò ci si attende la solita gara. Attenzione a Gejio, carta che Strama potrebbe usare a sorpresa. Udinese (4-3-2-1): Karnezis; Widmer, Danilo, Domizzi, Piris; Allan, Guilherme, Pinzi, Thereau; Kone, Di Natale. A disp.: Meret, Scuffet, Hallberg, Coppolaro, Silva, Bubnjic, Pasquale, Aguirre, Geijo, Badu, Perica, Thereau, Zapata. All.: Stramaccioni Squalificati: B. Fernandes (1) Indisponibili: Heurtaux, Evangelista, Wague Milan (4-3-3): D. Lopez; Abate, Mexes, Paletta, Antonelli; Poli, De Jong, Bonaventura; Pazzini, Destro, Menez A disp.: Abbiati, Donnarumma, Rami, Bonera, Alex, Bocchetti, De Sciglio, Zapata, Van Ginkel, Cerci, Honda, Suso. All.: Inzaghi Squalificati: nessuno Indisponibili: El Shaarawy, Agazzi, Mastour, Montolivo, Essien

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy